Al via “Un mare di sapori”, per assaggiare la costa romagnola

Al via l’edizione 2010 di ‘Emilia Romagna è Un Mare di Sapori’: eventi,
Un’estate tutta da gustare. E’ quella che propone
l’Assessorato all’agricoltura della Regione Emilia-Romagna con “Emilia Romagna è un Mare di Sapori 2010”, il cartellone di eventi che da luglio a settembre toccherà le principali località balneari della Riviera per
far conoscere ai turisti lo straordinario patrimonio di eccellenze agroalimentari di questa terra.
Non solo il Prosciutto di Parma e il Parmigiano Reggiano, sinonimo in tutto il mondo di qualità e di distintività, ma anche la Mortadella di Bologna, l’Aceto balsamico tradizionale di Modena e Reggio Emilia, le Pesche e Nettarine di Romagna, i Salumi piacentini, il Sangiovese, il Lambrusco, il Pignoletto e tanto altro ancora. “E’ un programma con una precisa finalità: sollecitare il turista del mare a scoprire i valori che fanno grande ed unica la nostra tradizione
agroalimentare: storia, cultura, identità, rispetto delle persone e dell’ambiente, sicurezza” – sottolinea l’assessore regionale TiberioRabboni. “Ci interessa presentare le nostre produzioni eccellenti, ma
ancora di più raccontare ciò che le rende diverse da tutte le altre, uniche, straordinariamente buone ed originali. Lo faremo attraverso i testi e la voce di un grande interprete dei valori regionali come Ivano
Marescotti, attraverso le sceneggiature e le ambientazioni cinematografiche dei nostri grandi registi, l’eno-racconto dei nostri sommelier, la ritualità dei “casari volanti del parmigiano-reggiano”, il
gemellaggio “mare-appennino” in diretta dal soul festival di Porretta, le biglie-icone delle Dop regionali i vongolai di Goro, ed altro ancora. Insomma chi fa e chi sa”.L’Emilia Romagna è una delle regioni italiane che più e meglio ha saputo tutelare e valorizzare la propria biodiversità e le proprie tradizioni. Lo dimostrano i 33 prodotti a qualità certificata Dop e Igp, ai quali vanno affiancati i 20 vini Doc e Docg, le 15 Strade dei
vini e dei sapori, i 15 presidi Slow Food, i 19 Musei del Gusto e i 210 prodotti tradizionali iscritti nell’Atlante ministeriale.
Il cartellone di “Emilia Romagna è Un Mare di Sapori”
Sapori unici frutto di un’antica sapienza artigianale, tecniche di produzione rigorose, materie prime di straordinaria qualità. Sono questi i veri protagonisti di “Emilia-Romagna è un Mare di sapori” e del suo
cartellone. Un cartellone che parla di cibo attraverso il linguaggio dello spettacolo e dell’arte e che in questa edizione 2010 si presenta particolarmente ricco.
Tra le novità vi è senz’altro “Linguaza. Piatto Unico”, l’inedito monologo teatrale con cui Ivano Marescotti mescolerà cultura alta e cultura bassa, riflessioni ironiche e dolenti sulla vita e sull’uomo. Il tutto “condito” dal cibo e dal vino dell’Emilia-Romagna. La prima dello spettacolo andrà in scena il 10 luglio a Cesenatico. Si prosegue il 17 a Comacchio, il 25 a Cattolica e l’1 agosto a Cervia.
“Emilia Romagna è un Mare di Sapori 2010” mette in campo quest’anno anche un’altra novità. Si tratta di “Amarcord, film da gustare”, la prima rassegna cinematografica che presenta film legati all’Emilia-Romagna da “assaporare” sulle spiagge e nelle piazze della Riviera. Il titolo della rassegna non è solo un tributo al regista riminese, Federico Fellini, nel 50° anniversario dell’uscita de “La dolce vita”, ma anche un invito ai “ricordi” legati alle tradizioni di questa terra, delle sue “mani” e della sua gente. La rassegna,
realizzata in collaborazione con la Cineteca del Comune di Bologna, presenta 6 film di altrettanti registi.
Il 10 luglio – ” L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti a Cattolica; il 18 “Gli amici del bar Margherita” di Pupi Avati a Cervia; il 31 “Non Pensarci” di Gianni Zanasi a Lido delle Nazioni; il 6 agosto “E allora Mambo” di Lucio Pellegrini a Riccione; il 20 “Amarcord di Fellini” a Marina di Ravenna; il 27 agosto “La ragazza con la valigia” di Zurlini a Cesenatico .
E’ invece una piacevole conferma “Fuoco Al Mito”, ovvero la cottura del latte sul fuoco a legna, dentro alla tradizionale caldaia di rame, per ricavarne una forma di Parmigiano Reggiano, una serata nella quale
il racconto e le sensazioni gustative la fanno da padrone, ma in cui la scena è interamente dedicata al Re dei formaggi. Dopo l’anteprima del 3 luglio a Porto Garibaldi, “Fuoco al Mito” sarà il 10 luglio a Riccione,
il 16 a Rimini, il 24 a Bellaria, il 28 agosto a Marina di Ravenna e l’11 settembre a Cervia.
Crescono l’interesse e i riconoscimenti per i vini di qualità di cui l’Emilia-Romagna è ricca. Con “Tramonti di Vino”, non solo si degusteranno i vini di questa regione, ma si imparerà ad abbinarli correttamente con grandi prodotti come il Parmigiano Reggiano e il
Prosciutto di Parma. Sarà anche l’occasione per presentare la nuova Guida dei migliori vini dell’Emilia e della Romagna selezionati da AIS
(Associazione Italiana Sommelier). L’appuntamento è il 23 luglio a Cesenatico, il 30 a Riccione, il 7 agosto al Lido degli Estensi, il 27 a Cesena, il 4 settembre a Milano Marittima e il 26 settembre a Bologna-Arcoveggio.
Il 23 luglio ‘Emilia Romagna è Un Mare di Sapori’ offirà un inedito gemellaggio gastronomico-musicale fra il mare e l’Appennino, con la partecipazione alla serata dei “borlengai” di Porretta Terme, il collegamento-live con il “Porretta Soul Festival” – curato da LEPIDA SPA
– e con le Mariette di CasArtusi che prepareranno la piadina per tutti.
Ancora vino in primo piano con la “Serata rosè”, in occasione della finale di un corso dedicato espressamente a scoprire i rosè emiliano-romagnoli, anche questi in connubio con i Dop e gli IGP della
nostra terra, come la Mortadella di Bologna, i Salumi piacentini e gli Aceti Balsamici Tradizionali di Modena e di Reggio Emilia. Il 21 agosto a Cervia.

Saranno invece le tradizioni marinare dell’Adriatico le protagoniste de la “Sagra della vongola”, a Goro dal 15 al 18 luglio, mentre i vini ottenuti dai vitigni autoctoni dell’Emilia-Romagna saranno al centro di “Sere d’estate fresche di vino”, l’appuntamento presso “Gustavino”
la sede di Riccione dell’Enoteca regionale. Con un calice in mano e la brezza che arriva dal mare per degustare Pignoletto, Malvasia, Albana, Gutturnio e Sangiovese sotto la guida di esperti sommelier. A Goro dal 15 al 18 luglio. All’Enoteca regionale di Riccione il 20 luglio ore 20,30 e poi il 28 luglio, il 4 agosto e il 25 agosto, il 1 settembre.

Ultimo, ma non certo per importanza lo straordinario “giro del gusto” che sta riscuotendo di anno in anno un successo crescente. E’ l’ormai tradizionale Torneo internazionale di biglie, il più gustoso e divertente torneo itinerante che dopo aver percorso tutte le spiagge della Riviera disputerà a Cervia, il 21 e 22 agosto, la finalissima.
Anche quest’anno le biglie saranno speciali e al posto dei campioni del ciclismo ospiteranno l’effige dei 33 prodotti Dop e IGP di questa terra.
Con una novità 2010: il 1° torneo di biglie degli stabilimenti balneari dell’Emilia-Romagna, gara riservata ai rappresentanti/clienti dei bagni ognuno dei quali “adotterà” un prodotto DOP o IGP.
Dal 17 luglio al 22 agosto in spiaggia, partendo a nord dai Lidi Ferraresi e a sud da Cattolica. Il 21 e 22 agosto a Cervia.
“Emilia-Romagna è un Mare di Sapori” sarà anche on line sul sito www.unmaredisapori.com con tante novità, informazioni e curiosità per turisti e golosi. Un’occasione in più per giocare e vincere gustosi
premi.
“Emilia Romagna è un Mare di Sapori” è una manifestazione realizzata dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna, con i
Consorzi del Parmigiano Reggiano, del Prosciutto di Parma, in collaborazione con i Consorzi dei Salumi piacentini, della Pesca e Nettarina di Romagna, della Mortadella di Bologna, dell’Aceto balsamico tradizionale di Modena e Reggio e con l’Enoteca regionale.
Per informazioni: Assessorato regionale all’agricoltura 051/5274867

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.