Alimentare: rappresaglia del Brasile contro le barriere argentine

E’ rappresaglia del Brasile contro l’Argentina per le barriere commerciali imposte recentemente da Buenos Aires. Una di queste, relativa alla carne suina, ha irritato profondamente il governo brasiliano che adesso ha ristretto l’importazione di una decina di prodotti fra cui le mele, il vino e la farina di grano. Il conflitto commerciale si è accentuato di fonte alla caduta di quasi il 30% delle vendite brasiliane in Argentina in aprile. Oggi i ministri degli esteri brasiliano, Antonio Patriota, e argentino, Hector Timmermann, si sono riuniti a Brasilia per cercare di porre fine al reciproco protezionismo. Da questo martedì i prodotti argentini sono entrati in regime di “licenza non automatica”, ossia per entrare in Brasile hanno bisogno di un’autorizzazione che può tardare anche 60 giorni. Ma alimenti deperibili, come le mele, molto apprezzate nel troppo tropicale Brasile, non possono aspettare settimane per essere commercializzate. Altri prodotti, come le automobili, soggiacevano già a questo regime di restrizioni imposte dalle autorità brasiliane. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.