Alimentare, Strasburgo: etichette chiare per latte e glutine

Strasburgo chiede etichette più chiare per i prodotti destinati a bambini, degenti ed intolleranti al glutine in modo da rendere più sicura l’alimentazione di chi è costretto a seguire regimi particolari. Il Parlamento, approvando praticamente all’unanimità la relazione firmata dalla liberale belga Frederique Reis (603 favorevoli, 8 contrari e 8 astenuti), rafforza la proposta iniziale della Commissione Ue inserendo, in vista del non facile negoziato con il Consiglio, anche i prodotti dietetici e destinati ai ciliaci nel campo di applicazione del nuovo regolamento sull’etichettatura dei prodotti alimentari. Andando alle etichette, il Parlamento chiede che sulle confezioni di latte destinato ai neonati (0-12 mesi) non campeggino immagini che ne “idealizzino l’uso”, una proposta che mira a favorire il consumo di latte materno. Quanto al glutine, viene richiesto di inserire la dicitura “tenore di glutine molto basso” per i prodotti che ne contengono meno di 100mg/kg e quella “senza glutine” per una quantità inferiore ai 20mg/kg. I deputati chiedono inoltre alla Commissione di preparare uno studio sull’etichettatura degli alimenti per chi soffre d’intolleranza al lattosio, un terreno oggi non regolato. La proposta del Parlamento, che copre circa l’1-2% dei prodotti alimentari in vendita, dovrà essere discussa con il Consiglio Ue.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.