Alla corte del principe diVino, a Taurasi di Avellino

Una cena barocca che nobiliti ed esalti i sapori ed i prodotti tipici dell’Irpinia. E’ il principio ispiratore della seconda iniziativa del progetto dell’EPT di Avellino, Fuoco Barocco, intitolata “Alla Corte del principe diVino” che si terrà presso il Castello Baronale di Taurasi, sede dell’enoteca regionale, il prossimo 12 febbraio 2010.Per l’occasione, dalle ore 20,00, il centro storico di Taurasi si trasformerà in una grande festa dove i visitatori , accolti dall’animazione dello Studio Festi e da gigantesche dame dalle enormi gonne trapuntate di luci da proiezioni caleidoscopiche e da una spettacolare danzatrice in una ciotola d’acqua, potranno degustare, in appositi stand allestiti lungo la strada che porta al castello, prodotti tipici locali selezionati dalla Coldiretti e dallo S.T.A.P.A. Ce.P.I.C.A. di Avellino e, soprattutto, i tre importanti vini DOCG d’Irpinia, il Taurasi, il Fiano di Avellino e il Greco di Tufo.La tradizione e la cultura popolare irpina sarà rappresentata da alcuni gruppi folkloristici e da suonatori e cantori a braccio mentre i falò e la cucina tipica di Taurasi saranno curati dalla locale associazione “Il campanile”.Molto interessanti anche il laboratorio del gusto con prodotti del territorio e delle “Comunità del Cibo di Terra Madre” a cura di Slowfood Irpinia Colline dell’Ufita e Taurasi e la degustazione di vini irpini DOCG curati dall’ Associazione Italiana Sommelier di Avellino (ingresso su prenotazione);Per l’appuntamento gastronomico all’interno del castello, invece, sarà l’Associazione Cuochi Avellinesi, presieduta da Luigi Vitiello e l’ I.P.S.S.A.R. – Istituto alberghiero “Manlio Rossi-Doria” di Avellino – a proporre una cena in perfetto stile barocco, con portate finemente elaborate che riprendono gli usi culinari del Seicento.
Nulla è lasciato al caso, considerando che dietro la scelta delle portate c’è stato un lungo lavoro di ricerca che ha confermato il tratto tipicamente barocco che caratterizza la cucina irpina. Dopo la fase rinascimentale, infatti, la cucina del tempo sposò i canoni della nuova era, affidandosi all’elaborazione di portate dai gusti decisi. Proprio nell’arte culinaria irpina, si individuano i caratteri più pregnanti del Barocco che hanno influenzato la provincia di Avellino.Il 12 febbraio, “Alla Corte del Principe diVino”, gli ospiti del castello di Taurasi saranno accolti da un pasticcio di cinghiale al tartufo nero, per poi passare ad una zuppa di farro, con fagioli, castagne e funghi.
Sito Web: http://www.fuocobarocco.it
Telefono: 0825/747321

Un Commento in “Alla corte del principe diVino, a Taurasi di Avellino”

  • Stefano scritto il 21 settembre 2013 pmsabatoSaturdayEurope/Rome 15:10

    Oggi degusto per la prima volta BRACCIO Taurasi della cantina ELMI vendemmia 2007, devo dire che tiene molto bene ed é stupefacente.
    Felice di conoscerti

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.