Alla Festa Artusiana arriva il pesce “dal pescatore al consumatore”

sardineSono 66 le ricette che Pellegrino Artusi dedica al pesce: poche rispetto alle 790 ricette che il grande cuoco illustra nel suo trattato “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”. Nato in terra non lontana dal mare, Artusi nelle sue ricette pone l’accento sulla freschezza, spiegando come riconoscerla: “Il pesce – scrive – se è fresco, ha l’occhio vivace e lucido; lo ha pallido ed appannato se non è fresco. Un altro indizio della sua freschezza è il colore rosso delle branchie; ma queste potendo essere state colorite ad arte col sangue, toccatele con un dito e portatevelo al naso: l’odore vi farà la spia”.
E sarà pesce freschissimo quello che giovedì 27, venerdì 28 e domenica 30 sarà servito allo stand di Campagna Amica, alla Festa Artusiana di Forlimpopoli nella centralissima piazza Artusi. Freschissimo perché sarà quello appena pescato dai pescatori della Cooperativa Armatori e Operatori della Pesca di Cesenatico aderenti a Coldiretti Impresa Pesca, che saranno presenti alla manifestazione insieme alle aziende di Campagna Amica per far degustare insieme ai prodotti dell’agricoltura anche il pesce italiano, direttamente dal pescatore al consumatore, per rilanciare il prodotto nazionale.
“Negli ultimi 25 anni – afferma il presidente di Coldiretti Impresa Pesca, Tonino Giardini – le importazioni di prodotti ittici sono passate dal 23 al 72 per cento e, di conseguenza il consumo di prodotto nazionale è in continuo calo. Solo negli ultimi due anni l’autosufficienza dell’Italia nel rifornimento del pesce è sceso dal 32,8 per cento al 30,2 per cento. Abbiamo perso di vista il mercato – sostiene Giardini – e le imprese rimaste faticano a fare reddito. per ogni euro di pesce pagato dal consumatore, solo 25 centesimi vanno al pescatore”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.