Allarme alcol: il 9,4% degli italiani esagera e si beve già a 12 anni


Italiani e alcol. Un rapporto che spesso inizia in tenera età e in alcuni casi assume i contorni del consumo smodato. Per sentirsi più grandi, fare parte del “gruppo” o superare timidezze e inibizioni, senza considerare gli stimoli che arrivano dalla pubblicità e che associano il bere a un contesto di felicità e divertimento. I ragazzi italiani si avvicinano all’alcol ad un’età che è la più bassa in Europa, poco più di 12 anni, rispetto a una media di 14,6. Inoltre, si sta diffondendo la tendenza del binge drinking (abbuffate d’alcol fino all’ubriacatura), un fenomeno che non riguarda solo i più giovani: lo fa il 22% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni, ma anche quasi il 17% nella fascia di età tra i 25 e i 44 anni. La fotografia è emersa dai dati contenuti nella Relazione al Parlamento sugli interventi realizzati da Ministero della Salute e Regioni in materia di alcol e problemi alcolcorrelati, anni 2007-2008.
Analizzando i dati si scopre che nel 2008 il 17,6% dei giovani di 11-15 anni ha consumato bevande alcoliche, in un’età al di sotto di quella legale per la somministrazione e per la quale il consumo consigliato e’ pari a zero.Tra i giovani di 18-24 anni di entrambi i sessi, evidenza la Relazione, ha consumato bevande alcoliche il 70,7%, con una prevalenza superiore alla media.
Un po’ meglio va sotto il profilo della quantità dove i volumi non raggiungono i livelli di altre nazioni. Nei confronti dell’Europa, rileva la Relazione, ”l’Italia presenta una minore prevalenza di consumatori di bevande alcoliche e una minore diffusione del binge drinking; tuttavia, fra coloro che consumano alcol, ben il 26% lo fa quotidianamente (il doppio della media europea), il 14% lo fa da 4 a 5 volte a settimana (valore più alto in Europa) e il 34% pratica il binge drinking almeno una volta a settimana (contro il 28% della media europea)”.
In particolare, il 9,4% della popolazione consuma quotidianamente alcol in quantità non moderate e il 15,9% non rispetta le indicazioni di consumo proposte dagli organi di tutela della salute.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.