Alluvione Secchia; Bonifiche, per interventi strutturali serve un mld

Falla2“La rabbia di chi subisce un’alluvione ed ai quali siamo umanamente vicini è comprensibile, ma vorremmo si trasformasse nella richiesta pressante dei finanziamenti necessari a quegli interventi, che da anni chiediamo e che, ancora una volta, riassumeremo nel Piano per la Riduzione del Rischio Idrogeologico, che presenteremo a Febbraio”. Così Massimo Gargano, presidente Anbi, l’associazione nazionale delle bonifiche. Gargano risponde anche alle polemiche seguite alla alluvione. “Non vogliamo entrare nella consueta querelle sulle responsabilità, anche se ricordiamo che la competenza dei Consorzi di bonifica è sulla rete idraulica minore e non sui grandi fiumi; vogliamo, però, evidenziare che, in casi come la rotta del Secchia, la rete di bonifica è anch’essa vittima di una situazione d’emergenza, vedendosi travolta da una massa d’acqua, impossibile da reggere”. Nel caso, “il canale Vallicella e l’idrovora Santa Bianca hanno svolto e stanno svolgendo la loro funzione, ma subiscono, al pari del resto del territorio, l’incedere delle acque fuoriuscite dall’alveo del Secchia e le difficoltà a farle defluire, causa la piena anche del fiume Panaro. Ora che la rotta è stata chiusa, serve inevitabilmente tempo per prosciugare un territorio invaso da una grande massa d’acqua”. Per Anbi di fronte ad eventi eccezionali servono interventi strutturali, “che chiediamo da tempo e che in Emilia Romagna necessitano di finanziamenti per quasi un miliardo. In assenza di un piano pluriennale di interventi il territorio modenese, come il resto d’Italia, accentua la propria fragilità, aumentando il rischio per le comunità e le loro attività economiche”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.