Ambiente: Coldiretti, ingiusta assicurazione su rischi clima

Non è una soluzione né giusta né efficace l’obbligo di stipulare un’assicurazione contro alluvioni e altri eventi naturali, considerando che la tutela riguarda i soli soggetti danneggiati che possono economicamente far ricorso a tale strumento. Lo afferma la Coldiretti, nel commentare le anticipazioni sui contenuti della bozza sulle linee strategiche per la tutela del territorio inviate al Cipe dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini. Ci sono 27 milioni di italiani che, sottolinea la Coldiretti, sono esposti al rischio idrogeologico e a quello sismico che rispettivamente riguardano 6.631 comuni pari al 10% della superficie territoriale (29,5mila kmq) e 2.893 comuni pari al 44% del territorio complessivo (131mila kmq). Con la frequenza degli eventi che minano l’integrità idrogeologica del Paese, precisa la Coldiretti, non é in gioco un diritto privato all’indennizzo ma la tutela di beni comuni irriducibili negli schemi del mercato assicurativo. La proposta, secondo la Coldiretti, “sembra neutralizzare le responsabilità degli enti pubblici nell’intraprendere opere e iniziative e affievolisce l’impegno ad introdurre opportune garanzie per l’adozione di misure riguardanti soprattutto le aree deboli e più esposte allo spopolamento e nelle quali l’economia è più debole”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.