Ambiente: Confagri E-R, rivedere valori deflusso minimo acque

Siccità terreno
Di fronte all’eccesso di calore e il deficit idrico che pesa sulle campagne occorre “avviare le consultazioni con il ministero dell’Ambiente al fine di ottenere una deroga ai valori di deflusso minimo vitale e al contempo predisporre politiche per garantire una maggior disponibilità idrica”. E’ quanto chiede alla Regione, la Confagricoltura Emilia-Romagna. A giudizio dell’associazione, si legge in una nota, “l’eccesso di calore che non molla la presa e le precipitazioni che hanno purtroppo solo sfiorato il nostro territorio, richiedono un intervento tempestivo e radicale capace di guardare anche al futuro. Le campagne – viene osservato – sono in sofferenza, buona parte della produzione agricola stagionale rischia di essere compromessa e l’acqua scarseggia tant’è che in alcune zone del nostro territorio gli enti di bonifica hanno già lanciato l’allarme idrico o addirittura ‘chiuso i rubinetti’ come il Servizio tecnico di bacino Romagna che ha di fatto vietato il prelievo idrico da molti corsi d’acqua”. Quindi, puntualizza nella nota il presidente della Confagricoltura regionale, Gianni Tosi, “chiediamo alla Regione Emilia-Romagna di avviare le consultazioni con il ministero dell’Ambiente al fine di ottenere una deroga ai valori di deflusso minimo vitale previsti dal Piano di tutela delle acque e al contempo predisporre politiche per garantire una maggior disponibilità idrica. La Regione Lombardia ha già avanzato tale richiesta e riteniamo che d’ora innanzi il tema dell’emergenza acqua – sottolinea – debba essere affrontato insieme alle altre regioni del Nord nell’ambito del distretto Padano”.

Un Commento in “Ambiente: Confagri E-R, rivedere valori deflusso minimo acque”

Trackbacks

  1. Ambiente: Confagri E-R, rivedere valori deflusso minimo acque - AllNews24

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.