Anbi, cementificazione piaga europea. +9% in 16 anni

cementificazione“La cementificazione è un problema presente in tutta Europa, continente tra i più urbanizzati al mondo dove, tra il 1990 e il 2006, si è verificato un aumento del 9% delle aree di insediamento”. Lo ricorda Massimo Gargano, presidente dell’Anbi (Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni), in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, ma soprattutto all’indomani delle grandi alluvioni che stanno colpendo vaste aree dell’Europa centrale. “E’ una priorità continentale – precisa Garagano – limitare e compensare l’urbanizzazione del suolo, impedendo l’occupazione di altre aree verdi”. Il presidente ricorda anche l’impatto negativo della forte pressione dell’impermeabilizzazione sulle risorse idriche: un suolo può incamerare fino a 3.750 tonnellate di acqua per ettaro o circa 400 millimetri di precipitazioni, riducendone quindi l’assorbimento e, in casi estremi impedendolo completamente. L’infiltrazione di acqua piovana nei terreni, invece, fa sì che essa impieghi più tempo per raggiungere i fiumi, riducendo la portata e quindi il rischio di inondazioni. In Italia, il dissesto idrogeologico, ricorda l’Anbi, interessa, secondo i dati ufficiali, l’82% dei comuni; 6 milioni di persone abitano in un territorio ad alto pericolo e 22 milioni in zone a pericolo medio; si calcola, infine, che oltre 1,2 milione di edifici sono a rischio di alluvione e frane, tra cui 6mila scuole e 531 ospedali. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.