Annata record per i funghi grazie alle piogge di settembre

funghi 1Grazie alla pioggia del mese di settembre, che si e’ classificato al secondo tra i piu’ piovosi degli ultimi due secoli nel Mezzogiorno, è un vero e proprio boom per la raccolta dei funghi. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti nelle zone del Paese piu’ vocate per la raccolta dei funghi. Nelle colline di Borgo Val di Taro, dove si raccoglie l’unico fungo a denominazione di origine italiano riconosciuto dall’Unione Europea, ”il fungo di Borgotaro Igp”, si sta registrando – rileva la Coldiretti – una vera e propria produzione record di porcini. Anche in Piemonte la raccolta dei funghi, iniziata in ritardo rispetto al solito, e’ a ora a pieno regime come pure nei monti della Sila in Calabria dove a settembre e’ caduta dal 200 per cento al 300 per cento di pioggia in piu’ rispetto alla media di riferimento. Nei quasi 10 milioni di ettari di bosco che coprono un terzo dell’Italia dovrebbe derivare da una produzione di circa 30mila tonnellate tra porcini, finferli, trombette, chiodini e le altre numerose specialita’. La raccomandazione sul fronte della sicurezza è di non fidarsi assolutamente dei detti e dei luoghi comuni, ma rivolgersi sempre per controlli, in caso di incertezza, ai Comuni o alle Unioni micologiche e utilizzare cestini di vimini, evitando le buste di plastica.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.