Api: Commissione Ue, entro luglio stop a pesticidi killer

api 1
Dal prossimo primo luglio la Commissione europea vuole poter attuare gli interventi necessari per combattere la moria delle api che, in una quindicina d’anni avrebbe colpito gia’ il 30% della popolazione degli alveari con lo smembramento di intere colonie. E’ l’obiettivo del commissario europeo alla salute Tonio Borg, intervenuto oggi a Bruxelles al Consiglio dei ministri dell’Agricoltura dell’Ue, per l’Italia Mario Catania. Ai partner europei Borg ha fatto il punto sulla procedura che intende seguire, dopo la spaccatura intervenuta la scorsa settimana tra gli Stati membri rispetto alla proposta di sospendere e limitare per i prossimi due anni l’uso di tre pesticidi sospettati di rappresentare un rischio elevato per la salute e la vita delle api. Ora e’ il momento di agire – ha detto il commissario ai ministri europei – annunciando la presentazione di una nuova proposta entro la primavera che sara’ oggetto di discussione, seguita da un voto, alla speciale ‘commissione d’appello’ sui residui di pesticidi dove sono presenti i 27 Stati membri. ”La salute delle nostre api – ha concluso – e’ di fondamentale importanza. Abbiamo il dovere di adottare misure proporzionate per proteggerle laddove e’ opportuno’’. Si stima infatti che la sola azione di impollinazione delle colture svolta dalle api e da altri insetti rappresenti circa 22 mld di euro per l’agricoltura europea. Le misure di sospensione e i divieti proposti da Bruxelles, riguardavano tre pesticidi di Syngenta e Bayer (imidacloprid, clothianidin e thiamethoxam) che sono già al bando in Italia per la concia delle sementi. In Italia inoltre, dove da quattro anni vige una normativa nazionale di cautela rispetto all’uso di quei principi attivi, è in vigore un regime sospensivo fino al giugno 2013 in attesa che si faccia chiarezza a livello europeo sul da farsi.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.