Api: Slow Food, sospendere neonicotinoidi

api 3
A poche settimane dalla pubblicazione dello studio dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) sugli inaccettabili effetti di insetticidi neonicotinoidi per il trattamento delle sementi, le cui conclusioni scientifiche sono state definite “inquietanti” dalla stessa Commissione Ue, il processo decisionale europeo si è finalmente avviato. La Commissione ha proposto al Comitato permanente per la catena alimentare e la salute degli animali di sospendere per due anni. Periodo che permetterà di analizzare la situazione e valutare eventuali modifiche alla legislazione vigente. “Riteniamo si debba sospendere per due anni l’uso di questi pesticidi per le colture che attraggono le api come mais, colza, girasole e cotone – ha dichiarato il portavoce del commissario per la Salute e politica dei consumatori, Frederic Vincent – Contiamo che il regolamento possa essere adottato prima di marzo e implementato entro luglio 2013”. “Accogliamo con favore le dichiarazioni del Commissario Borg che riconosce come la salute delle api sia fondamentale per assicurare la salvaguardia di agricoltura e ambiente – ha sottolineato Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia – I risultati del progetto europeo Step (Status and Trends of European Pollinators) rivelano infatti che circa il 16% delle colonie europee di api sono scomparse tra il 1985 e il 2005, con perdite enormi in alcuni stati europei, tra cui Inghilterra, Germania e Svezia”. Germania e Inghilterra però sono proprio tra i Paesi che hanno espresso contrarieta al regolamento e che potrebbero cercare di rallentarne l’iter durante il prossimo Consiglio Europeo Agricoltura e Pesca. “Ora anche l’Efsa contesta le autorizzazioni concesse dalla Commissione europea, che dal canto suo sta avviando una difficile riconversione in merito agli insetticidi oggi più utilizzati: questo segna indubbiamente un grande passo avanti” dichiara Francesco Panella, presidente di Unaapi. Secondo il progetto Step, le api domestiche e selvatiche contribuiscono all’impollinazione dell84% delle 264 specie da raccolto e 4000 varietà di vegetali, contribuendo notevolmente all’economia europea.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.