Arriva la pioggia ma in montagna è allarme gelo


La pioggia e’ attesa per scongiurare il rischio concreto di razionamenti dell’acqua e combattere la grave siccita’ nelle campagne e in citta’ che rischia di far rimanere presto l’Italia a secco, dopo un mese di marzo con precipitazioni dimezzate (-52 per cento) e punte del 70 per cento in meno al nord. E’ quanto afferma la Coldiretti che in riferimento all’arrivo del maltempo sottolinea pero’ che a preoccupare sono il freddo e il gelo che in montagna rischiano di danneggiare le piante da frutto che si trovano nella fase critica di fine fioritura. Gran parte delle regioni del centro nord sono in difficolta’ con lo stato di emergenza per la siccita’ che – sottolinea la Coldiretti – e’ stato gia’ dichiarato dalla Toscana al Veneto fino all’Umbria, ma la situazione e’ grave in tutte le regioni del centro nord. Le precipitazioni per essere utili devono pero’ – sottolinea la Coldiretti -cadere in modo costante, leggero e durare piu’ giorni mentre i forti temporali soprattutto se accompagnati da grandine provocano gravi danni alle colture primaverili con i terreni che non riescono ad assorbire l’acqua che cade violentemente e tende ad allontanarsi per scorrimento. Con il manifestarsi della siccita’ in questo periodo siamo – precisa la Coldiretti – in una situazione del tutto straordinaria come dimostra lo stato dei principali fiumi e laghi al centro nord. Ad essere in difficolta’ – precisa la Coldiretti – sono tutte le regioni del Nord, insieme a Toscana, Umbria e Sardegna dove in sofferenza ci sono i cereali, gli ortaggi, le piante da frutto ed anche gli allevamenti perche’ manca il foraggio fresco. l crollo delle precipitazioni a marzo 2012 si e’ verificato – conclude la Coldiretti – dopo che sul territorio nazionale e’ caduto il 10 per cento di acqua in meno nel 2011, ma a cambiare e’ stata anche la distribuzione della pioggia con il problema della siccita’ che colpisce il Nord Italia dove nell’inverno le precipitazioni sono addirittura dimezzate, secondo le elaborazioni Coldiretti sulle rilevazioni Isac Cnr relative al periodo di riferimento 1970-2000. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.