Arrivano i Mas, l’innovazione biotecnologia no-Ogm


No agli Ogm (organismi geneticamente modificati). Sì alla Mas (Marker Assisted Selection ovvero selezione genetica assistita dai marcatori). Mario Capanna e Fabrizio Fabbri, presidente e direttore scientifico della Fondazione Diritti genetici, da anni sulle barricate mediatiche della battaglia contro l’ingresso in Italia degli organismi geneticamente modificati, scrivono una lettera a tutti i ministri competenti (Agricoltura, Ambiente, Salute, Sviluppo Economico, Politiche Comunitarie) perche’ sostengano ”una via italiana ed europea all’innovazione biotecnologica, all’insegna della tecnologia MAS”, che produce un miglioramento genetico delle varietà vegetali del tutto compatibile con l’ambiente. La MAS e una tecnica che accelera e semplifica la selezione delle migliori caratteristiche delle piante all’interno della stessa specie, attraverso incroci ripetuti, senza che le nuove colture contengano frammenti di DNA estraneo alla specie cui appartengono. Detta banalmente si fa in laboratorio quello che si potrebbe fare anche naturalmente attraverso gli incroci solo che ci si impiega molto meno tempo. ”E’ una tecnica – spiega Fabrizio Fabbri – che viene praticata con grande successo da ben prima dell’avvento degli Organismi geneticamente modificati e con risultati più incoraggianti e meno controversi: non genera problemi di contaminazione ambientale né conflitti sociali, costa meno e le varietà selezionate non sono coperte da brevetto industriale”. ”Oggi l’Italia e l’Europa possono imprimere una svolta alla ricerca nella genetica agraria, finora monopolizzata dagli Ogm e dalle multinazionali – afferma Capanna -. Possono abbandonare la strada impervia del transgenico, rischiosa, fallimentare e non socialmente condivisa, e sviluppare la via italiana ed europea all’innovazione genetica in agricoltura, quella, appunto, della MAS”. Nella sua lettera il presidente dei Diritti Genetici chiede al governo di dar vita a un Piano nazionale di investimento e sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica fondata sulla Mas. ”L’Italia – dice Capanna – ha bisogno di investimenti pubblici nella ricerca e nella ricerca agroalimentare. E deve scegliere la biotecnologia giusta e i Mas lo sono”. (ANSA).

Un Commento in “Arrivano i Mas, l’innovazione biotecnologia no-Ogm”

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.