Assoprol: in Umbria cala quantità, ma qualità ottima

Frantoi a pieno ritmo già da fine settembre in Umbria (complice il caldo) per una produzione di olio d’oliva più contenuta (meno 20 per cento rispetto al 2010) ma di ottima qualità: è questa la stima di Assoprol Umbria per la campagna olearia 2011-2012. Secondo l’organizzazione dei produttori olivicoli dell’Umbria emanazione di Confagricoltura, la resa sarà di circa il 13 per cento in questa fase iniziale. Una percentuale elevata in rapporto alla stagione e che lascia perciò presagire una campagna di tutto rispetto, da cui si attendono circa 84.000 quintali d’olio extravergine d’oliva. Ottime aspettative di produzione – spiega Assoprol in un comunicato – si profilano nell’area del Trasimeno e in quella dei colli di Assisi e Spoleto, dove la molitura è più che avanzata. Tra l’altro – spiega ancora l’associazione – l’allarmismo sulla mosca olearia, ormai rientrato da tempo, non ha influito sullo sviluppo colturale. Il caldo di settembre ha poi fatto il resto. Con una superficie olivata di 27 mila ettari, 7 milioni e mezzo di piante d’olivo e 27 mila produttori olivicoli, l’Umbria riesce a collocarsi tra le aree a più solida vocazione olearia d’Italia. Sono 17 le cultivar umbre, tra le quali le più rappresentate Moraiolo, Frantoio, Leccino, San Felice e Dolce Agogia. La quantità che i produttori umbri certificano – conclude Assoprol – è ormai stabile, con l’olio Dop Umbria che ha un mercato consolidato, in crescita, e che ne apprezza il prodotto. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.