Assosementi: ai minimi scorte sementi Mais

L’aumento quest’anno di un 9% circa delle superfici coltivate a mais nella grande Europa (Ue27 e paesi dell’Est), insieme a una produzione del seme che registra in molte aree un forte calo per la grave siccità estiva, hanno fatto scendere a un livello minimo le scorte di sementi di mais per le prossime semine. La situazione è stata esaminata dalla sezione colture industriali di Assosementi, il cui presidente Giuseppe Carli precisa che “nonostante il forte aumento delle superfici investite per produrre seme di mais, salite da circa 110.000 ad oltre 158.000 ettari nella sola Ue, le produzioni non sono in linea con le normali attese e pertanto per le semine primaverili 2013 sono possibili difficoltà per soddisfare tutte le richieste dei maiscoltori”. “Per cercare di recuperare produzione – continua Carli – le maggiori aziende hanno avviato nuove moltiplicazioni di seme in contro stagione, nell’emisfero meridionale, andando incontro a sicuri maggiori costi per l’imprevista e aumentata richiesta e comunque senza la certezza di riuscire ad avere il seme in tempo utile per le prossime semine”. Anche la produzione italiana di sementi di mais, che secondo i dati dell’Ente di certificazione ex Ense è salita nel 2012 di circa il 35% rispetto al 2011, con 8.230 ettari contro 6.100, dovrà scontare una importante contrazione. Secondo le stime diffuse da Esa (European Seed Association), le scorte di sementi di mais riportate ogni anno alla campagna successiva sono d’altra parte consistenti, ma i danni provocati in tutta Europa dalla siccità debbono portare a rivedere il bilancio di approvvigionamento, che verrà inevitabilmente appesantito anche dall’aumento dei costi legati al maggior prezzo della granella, direttamente collegata ai contratti di produzione del seme.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.