Assosementi preoccupata per soppressione Ense

L’Associazione italiana dell’industria sementiera (Assosementi) si dice ”perplessa” e ”preoccupata” dell’ipotesi annunciata dal Governo di sopprimere l’Ense (Ente nazionale selle sementi elette) e trasferirne i compiti all’Inran (Istituto nazionale ricerca alimenti e nutrizione), mentre si dichiara ”disponibile ad un maggiore coinvolgimento nella gestione della certificazione”, compito che potrebbe essere affidato ”ad una eventuale figura pubblico-privata”. ”In base alle norme comunitarie e nazionali, le sementi per potere essere commercializzate – spiega Luciano Tabarroni, presidente di Assosementi – devono essere ufficialmente controllate e certificate e l’efficienza e la tempestivita’ di questi compiti svolti dall’Ense sono fondamentali per la competitivita’ dell’intera industria sementiera nazionale”. Il presidente precisa che il servizio di certificazione e’ pagato dalle stesse aziende sementiere, senza alcun contributo statale e con il bilancio dell’Ense da anni in equilibrio. ”Puntando invece ad una maggiore valorizzazione delle sementi certificate, elemento indispensabile nelle produzioni agroalimentari di qualita’ e tracciate – conclude Tabarroni – l’industria sementiera e’ disponibile ad un maggiore coinvolgimento nella gestione della certificazione, cosi’ come di una eventuale figura pubblico-privata che si occupi espressamente di questo compito, con razionalita’ ed efficienza”. (Ansa)

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.