Assosuini-Cremonafiere: patto per valorizzare produzioni nazionali

Se e’ vero che le produzioni italiane a base di carne suina sono le più apprezzate nel mondo, e a confermarlo sono le esportazioni sempre in crescita, e’ altrettanto vero che il settore, soprattutto dal punto di vista degli allevatori, ha conosciuto negli ultimi anni una delle crisi più acute, anche se ultimamente si inizia a vedere una luce in fondo al tunnel. Una crisi dovuta principalmente ai costi di produzione, che per garantire l’elevata qualità e sicurezza così apprezzata in patria e all’estero sono lievitati, mentre i prezzi pagati agli allevatori non si sono adeguati al cambiamento.
Se a questo si aggiunge la concorrenza sleale dei tarocchi alimentari, e delle produzioni che solo con il nome evocano una provenienza italiana (e quindi sicura) delle carni, risulta evidente che oggi è di primaria importanza sostenere con ogni mezzo uno dei settori più importanti del made in Italy alimentare. Per accelerare su questo punto, hanno stretto un accordo di collaborazione due delle realtà pù’ importanti del settore: una, Assosuini, per la rappresentanza degli allevatori italiani, e l’altra, CremonaFiere, per il ruolo di laboratorio di idee e soluzioni innovative che propone attraverso Italpig, la manifestazione che e’ oggi il punto di riferimento per gli operatori professionali del comparto. Un accordo per sviluppare iniziative volte a valorizzare presso il pubblico dei consumatori e delle Istituzioni, il lavoro, e di conseguenza le produzioni, degli allevatori italiani di suini.
La collaborazione, che si concretizzerà attraverso un programma di seminari, eventi specifici, e non da ultimo attività di comunicazione, prenderà il via da subito, e vedrà i primi risultati già dalla prossima edizione di Italpig, in programma a Cremona dal 25 al 28 ottobre, in contemporanea con la Fiera Internazionale del Bovino da Latte.
Italpig sarà infatti l’occasione giusta per mettere sotto i riflettori la qualità italiana e il lavoro di una filiera che garantisce la sicurezza e salubrità di carni fresche e lavorate. Senza contare che la manifestazione rappresenta un appuntamento fondamentale per aggiornarsi e confrontarsi sull’andamento del mercato italiano e internazionale.
“L’accordo che abbiamo stretto con Assosuini – ha dichiarato Antonio Piva, presidente di CremonaFiere – rappresenta un momento molto importante perché ci consente di confrontarci con uno degli attori principali della filiera italiana della carne suina. E’ la dimostrazione di quanto con Italpig lavoriamo a stretto contatto con realtà imprenditoriali di primo piano, e che soprattutto condividono con noi i valori di qualità e sicurezza del made in Italy alimentare, che sono oggi l’arma principale che può garantire il futuro delle nostre produzioni.” “CremonaFiere promuove da tempo la valorizzazione della qualità nel nostro settore – ha sottolineato Angiola Coffinardi, presidente di Assosuini – e per questo e’ l’interlocutore giusto per condividere la battaglia che Assosuini sta portando avanti per difendere e mettere in risalto il grande lavoro che stanno svolgendo gli allevatori per mantenere la leadership italiana in questo settore. Insieme stiamo già progettando iniziative specifiche che rendere più consapevole il pubblico dei consumatori su cosa sta dietro le grandi produzioni che portano in tavola”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.