Asti e Moscato: alla vigilia degli 80 anni del Consorzio si supereranno 100 milioni di bottiglie

Sta per partire la Vendemmia Asti docg e del Moscato d’Asti docg 2011 che comincerà con la prima raccolta delle uve il 23 agosto e avrà il clou sabato 27 e domenica 28 con una serie di manifestazioni spettacolari a Canelli, tra cui carri pieni di uva, con contadine in costume d’epoca che offriranno grappoli dorati ai turisti, visite alle cantine dove l’uva viene lavorata.
Terra vocata per il Moscato bianco, straordinaria per qualità e personalità, la zona di origine dell’Asti docg è stata ufficialmente delimitata sin dal 1932. Un territorio vasto che comprende 52 Comuni ed interessa le province di Alessandria, Asti e Cuneo. La superficie totale del vigneto a Moscato bianco è di quasi 10 mila ettari, suddivisa tra oltre 5.000 famiglie di vignaioli. Sulle colline di Langhe e Monferrato la vite regna sovrana, prospera in filari ordinati e curati che rendono inconfondibile e irripetibile lo straordinario paesaggio del sud Piemonte.
Sin dalla sua fondazione compito del Consorzio è “svolgere tutto quanto è ritenuto necessario per la tutela e la valorizzazione dell’immagine sia dell’Asti e del Moscato d’Asti che del Consorzio in Italia e nel mondo”.”Il Consorzio si dedica alla ricerca per il miglioramento produttivo, la promozione della denominazione, del territorio d’origine, oltre che svolgere le funzioni di controllo sull’intera filiera di produzione per tutelare le aziende che rappresenta ed il consumatore finale.” Per questo il laboratorio del Consorzio rappresenta un patrimonio per l’intero territorio, grazie alla professionalità dello staff e all’alto grado di innovazione ed affidabilità delle tecnologie che controllano e garantiscono l’idoneità delle partite di vino per le quali è stata richiesta la Docg.
Quest’anno,alla vigilia dei primi 80 anni di vita del Consorzio, si supererà il mitico traguardo di 100 milioni di bottiglie vendute nel mondo. I dati semestrali di produzione – ha annunciato il Direttore Generale Giorgio Bosticco- parlano di 44,5 milioni di Asti (+25%) e di 14 milioni di Moscato(+35%).
Il Consorzio tutela non solo produttori e consumatori ma tutta la Filiera, per questo si appresta a vivere questa Vendemmia 2011, con la soddisfazione di aver contribuito alla salvaguardia dell’economia locale, della valorizzazione del territorio di origine e delle sue comunità.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.