Auguri sotto il vischio: tradizioni di fine anno

Se la tradizione del Natale è un misto di riti antichi e moderni, alcune antichissime usanze permangono nelle nostre celebrazioni di fine anno. Una di queste è certamente quella di appendere un ramo di vischio sull’uscio di casa. Questa usanza nasce dal potere che i Druidi del nord Europa attribuivano a questa pianta, ritenuta magica e curativa. I Druidi ritenevano infatti che quando due nemici si fossero incontrati sotto una pianta di vischio, avrebbero dovuto deporre le armi e concedere una tregua alle loro ostilità.Da allora l’usanza di appendere del vischio sulla porta di casa, per garantire pace e serenità all’interno della propria dimora, si è estesa in tutto il mondo.Poiché il vischio era anche la pianta della dea Anglosassone Freya, protettrice dell’amore e degli innamorati, si è diffusa anche l’usanza di scambiarsi un bacio sotto al vischio, per promettersi amore e affetto e per augurarsi un periodo di felicità in casa.
Infine la sera del 31 togliete tutti i vecchi calendari che avete in casa. Bruciateli tutti la mattina di Capodanno, dopo averli avvolti in lana rossa, dicendo: “Anno vecchio brucia qua e la sfortuna se ne va”.
E per ripulire la vostra casa dalle negatività dell’anno che sta finendo, procuratevi un ramo o un pezzetto di legno di abete, 12 chiodi di garofano, 12 bacche di ginepro, una candela bianca e una nera.Prima della mezzanotte del 31 dicembre stendete un telo per terra vicino alla vostra porta d’ingresso, poi accendete la candela nera, quella bianca e il legno d’abete con i chiodi di garofano e le bacche di ginepro (che avrete preparato già a pezzetti in un incensiere con relativo carboncino d’accensione). Lasciate consumare fino alla fine.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.