Aumenta in Emilia Romagna il rischio allagamenti. L’allarme dell’Unione Regionale Bonifiche

canale ER 1 Con l’aumento dell’ urbanizzazione cresce l’abbandono dei territori montani e cresce il pericolo allagamenti. E ormai i consorzi di bonifica non ce la fanno piu’ a presidiare da soli il territorio. E’ l’allarme lanciato dal presidente dell’Unione regionale delle bonifiche dell’Emilia-Romagna, Emilio Bertolini, che chiede ”l’ aiuto di tutti” per far fronte a questa emergenza. ”L’uso del suolo ha fatto si’ che l’Emilia-Romagna sia una regione a forte rischio idraulico”, ha detto, ricordando che il 21% del territorio regionale e’ sotto il livello dei corsi d’acqua e se non fosse intervenuto l’uomo, la pianura oggi sarebbe una zona acquitrinosa e inutilizzabile. Inoltre – ha continuato – il territorio appare in questo modo perche’ esiste un equilibrio tra la terra e l’acqua che le bonifiche regionali stanno cercando di mantenere attraverso 18.500 chilometri di canali. Ma si tratta di un equilibrio ”molto fragile e ogni volta che si altera e’ necessario che venga ricostruito per tutelare la sicurezza di tutti”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.