Aumentano i consumi di tonno in scatola


Crescono produzione (+4,6%) e consumi (+6%), sono “ottime” le performance dell’industria italiana del tonno in scatola nel 2011, nonostante la crisi del settore alimentare, secondo un’elaborazione Ancit (Associazione Nazionale Conservieri Ittici) su dati Istat. Il mercato del tonno in scatola raggiunge 1,070 miliardi di euro, la produzione si attesta a 68.000 tonnellate mentre il consumo tocca quota 141.000 tonnellate (+6%), circa 2,3 chili a testa. Nello stesso arco di tempo le importazioni di tonno in conserva sono a quota 87.572 mentre le esportazioni corrispondono a 14.972 tonnellate (+9,2%). Questi dati “collocano l’Italia come uno dei più importanti mercati al mondo per il consumo di questo alimento e come secondo produttore europeo, dopo la Spagna”, secondo l’Ancit. “Nonostante la crisi, il 2011 è stato un anno positivo per l’industria italiana del tonno in scatola che ha evidenziato ancora una volta la sua natura anticiclica”, afferma il presidente dell’Ancit, Vito Santarsiero. Consuma tonno in scatola il 96% delle famiglie italiane e, come conferma il rapporto Ismea ‘Il pesce a tavola’, quasi metà degli italiani (49%) privilegia l’acquisto di pesce conservato rispetto al pesce fresco. Tra questi, il tonno in scatola è l’alimento preferito (22%), seguito dal pesce surgelato confezionato (16,4%), dal congelato sfuso (6%) e dal salato, essiccato e affumicato (4,3%).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.