Aviaria: Coldiretti, chiarezza su casi in Cina ma no allarmismi

pollo 2
“Occorre fare chiarezza sui casi scoperti in Cina, senza fare inutili allarmismi di cui in passato hanno beneficiato solo le case farmaceutiche”. E’ quanto afferma la Coldiretti, nel commentare i contagi dal nuovo ceppo di influenza aviaria, l’H7N9 sui quali sta indagando l’Organizzazione Mondiale della Sanità. “L’Italia – sottolinea la Coldiretti – non importa dalla Cina carne di pollame per la quale è peraltro obbligatorio indicare la provenienza in etichetta, grazie ad una legislazione di avanguardia fortemente voluta dalla nostra confederazione”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.