Aviaria: Eurovo, nessuna allerta alimentare per focolai

pollo 1Eurovo Srl conferma in una nota che ”entrambe le aziende in cui si sono verificati i focolai di influenza aviaria fanno parte della filiera del Gruppo Eurovo” e che non c’e’ alcuna ”allerta alimentare presso gli allevamenti”. Così ”si ribadisce la salubrità e la sicurezza alimentare di tutti i prodotti (uova in guscio, ovoprodotti e derivati) per il consumo umano. Come ribadito dal Ministero della Salute e dalla Regione Emilia Romagna – ricorda l’azienda – l’influenza aviaria non rappresenta un problema di sanità pubblica, ma esclusivamente di sanità animale; pertanto non è stato emanato, da parte delle Autorità competenti, nessun provvedimento di allerta alimentare”. ”È stata altresì predisposta un’unità di crisi – prosegue Eurovo – che, in stretto collegamento con le Autorità civili e sanitarie, segue costantemente l’evoluzione della situazione”. ”La valutazione dei danni subìti – sottolinea la nota – è ancora in corso e, comunque, si opererà per contenerne il più possibile gli effetti sull’occupazione e l’economia del territorio”.
Eurovo rileva che ”la prima segnalazione (13 agosto 2013) di presenza del virus di influenza aviaria sottotipo H7N7 è avvenuta a seguito delle abituali analisi in autocontrollo svolte dal personale dell’azienda” all’aperto a Ostellato (Ferrara), di proprietà della Società Agricola San Paolo Srl. L’azienda San Paolo, prosegue Eurovo, ”ha provveduto ad autodenunciarsi alle Autorità competenti (Asl di Ferrara e Regione Emilia-Romagna) al fine di avviare immediatamente l’attuazione di tutte le misure straordinarie” per il contenimento dell’infezione, compreso ”l’immediato abbattimento in loco delle 128.000 galline ovaiole presenti in quell’allevamento e l’apposito trattamento di tutti i materiali o rifiuti potenzialmente contaminati come mangime, lettiere e così via”. Il secondo focolaio e’ stato poi confermato ieri alla ”Società Agricola Fiorin di Mordano (Bologna), dove sono state immediatamente attuate le pratiche di sicurezza (abbattimento e trattamento materiali e rifiuti) già realizzate nel caso del primo allevamento colpito, che stanno avvenendo in stretta collaborazione con le Autorità competenti”. ”Entrambe le aziende – conclude la nota – hanno adottato tutte le procedure di bio-sicurezza atte a garantire la non diffusione del virus, anche se teniamo a ribadire, analogamente a quanto fatto da Ministero della Salute e Regione Emilia Romagna, che l’influenza aviaria non rappresenta un problema di sanità pubblica, per cui non è stato emanato nessun provvedimento di allerta alimentare”. (ANSA).

3 Commenti in “Aviaria: Eurovo, nessuna allerta alimentare per focolai”

  • Vegan scritto il 23 agosto 2013 amvenerdìFridayEurope/Rome 11:29

    mi domando quando l’uomo capirà che l’allevamento intensivo è sbagliato, forse quando scoppierà una pandemia? perchè nessuno pensa alle vite di quelle migliaia di galline uccise? quando ci fermeremo e ci domanderemo seriamente se sia giusto uccidere milioni di animali ogni giorno per le nostre tavole? è provato che possiamo vivere benissimo solo con frutta,verdura,legumi e cereali eppure preferiamo mangiare pezzi di cadaveri che avevano un cuore e un cervello…esseri senzienti che trattiamo peggio che all’inferno. Tutti dovrebbero vedere un macello e forse cambierebbero idea. Un mondo veg sarebbe un mondo in grado di dare da mangiare a tutti…invece la nostra industria sbagliata continua a spingere sui derivati animali invece di promuovere una sana alimentazione…avanti cosi stupido uomo e prima o poi qualche virus ci farà fuori tutti…almeno però il pianeta ne gioverà.

  • clod scritto il 26 agosto 2013 pmlunedìMondayEurope/Rome 13:14

    vegas ma sai chi e mandante del virus aviaria

  • max scritto il 26 agosto 2013 pmlunedìMondayEurope/Rome 14:08

    Ma che cosa spari, grazie agli allevamenti all’aperto che si ammalano, le proteine se non le hai dalla carne ( che uccide ) le prelevi dal latte e dalle uova ( che almeno non uccidono l animale ) sono più sicure al chiuso che all’ aperto

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.