Aviaria: Regione, no pericoli da pollame allevamenti privati

galline nuovaLe autorità sanitarie alle prese con l’influenza aviaria precisano – attraverso una nota della Regione Emilia Romagna – che anche per chi possiede pollame per consumo personale (galline, anatre, oche e altri volatili) ”non esistono pericoli che possano derivare dal consumo delle loro carni o uova”. Le precauzioni da adottare sono di evitare il contatto delle specie da cortile con animali selvatici e che nel recinto in cui sono rinchiuse non scorrano fossi, canali o vi siano stagni. Per prevenire la diffusione del virus, la raccomandazione e’ che in caso si sospetti la comparsa della malattia (ad esempio per la morte improvvisa di diversi animali) si contatti il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di riferimento. E’ stato ribadito di nuovo che anche per prodotti d’allevamento ”non c’è nessun pericolo che possa derivare dal consumo di carni avicole e di uova, e che il ritiro di quest’ultime è stato disposto esclusivamente come misure di estrema cautela in quanto potenzialmente venute a contatto con il virus. L’eventuale contaminazione non è pericolosa per il consumatore, bensì per il possibile contatto delle uova o dei relativi scarti (gusci) con altri volatili”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.