Avviata in tutte le marinerie la campagna ‘In mare senza rete’

pescherecciE’ stata avviata con successo la campagna di raccolta firme “In mare senza rete” promossa dalla Flai Cgil per richiamare l’attenzione delle istituzioni sul tema della sicurezza. Obiettivo dell’iniziativa, che si è svolta l’8 giugno in tutte le principali marinerie d’Italia, fa sapere il sindacato in una nota, è chiedere al presidente della Repubblica e ai presidenti di Camera e Senato un impegno immediato per ottenere l’immediata emanazione del decreto di armonizzazione per l’applicazione del Testo Unico su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, affinché i lavoratori della pesca abbiano riconosciute le stesse tutele degli altri settori produttivi. Oltre alle numerose firme raccolte, fa sapere il sindacato, in tanti hanno chiesto chiarimenti e informazioni in materia di tutela e sicurezza nei luoghi di lavoro, a partire, da un settore come quello della pesca dove spesso le condizioni di lavoro sono rischiose dal punto di vista ambientale, climatico e logistico. Un dato positivo è aver portato in evidenza le problematiche del settore della pesca, conclude il sindacato, ricordando che la campagna e la raccolta firme prosegue con altre iniziative nelle marinerie e durante le varie manifestazioni della Flai Cgil su tutto il territorio nazionale.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.