Baccanale 2015: a Imola un fine settimana di incontri e iniziative

uovo Agri 1097_20151114_Tranche 02
E’ andando a braccetto con l’ “uovo” che la rassegna enogastronomica e culturale del “Baccanale” (Basta un uovo”) riempirà un fine settimana scoppiettante di incontri e di iniziative che vedrà approdare sulle rive del Santerno una cucina animata da Massimo Bottura, Valentino Marcattilii, Don Pasta e Sergio Maria Teutonico. Al cuoco dell’Osteria Francescana di Modena, al vertice delle classifiche mondiali, il sindaco Daniele Manca e l’assessore Elisabetta Marchetti consegneranno alle 17 di sabato nella sala della Biblioteca comunale il “Garganello d’oro” per la promozione della cultura del cibo, mettendo in luce “l’importante opera di divulgazione della cucina italiana d’eccellenza all’estero e per la geniale creatività nella rielaborazione di piatti e materie prime tradizionali”. A colloquiare con Bottura sarà il professor Massimo Montanari, studioso di storia dell’alimentazione, che così spiega il tema del Baccanale: “l’uovo è semplice ma si presta bene a qualsiasi complessità. Lega e si lega. E’ il trionfo dell’essenzialità. Ma l’uovo è anche un test. Una palestra che aiuta nella comprensione del mondo. I cuochi da una parte, gli scienziati dall’altra hanno scatenato attenzioni, studi, riflessioni, ricerche attorno all’uovo. I guru della cucina molecolare si sono formati su questo; i fisici che studiano i meccanismi della natura – così semplici, così complessi – hanno trovato nell’uovo il loro primo alleato”. E chi meglio del cuoco del San Domenico Valentino Marcattilii, che ha portato il suo “uovo in raviolo” sul gradino del gradimento più alto, potrà raccontare con il prof.Montanari (ore 18 di venerdì sala Biblioteca) un successo ottenuto da un “cibo conviviale” che è anche “facilitatore gastronomico” senza mai soccombere al variare delle stagioni. Nel corso dell’incontro (“Un uovo per tutte le stagioni”), organizzato dalla delegazione di Imola dell’Accademia Italiana della Cucina, non mancherà la consegna di una Borsa di Studio, voluta dalle 11 Delegazioni romagnole attraverso il Centro Studi Romagna, ad un giovane studente di Castelfranco Emilia, Luca Arienti, autore di una tesi sul “Confezionamento di uova con guscio in atmosfera protettiva: studio degli indici di freschezza e delle proprietà tecnologiche dei suoi costituenti”. Nella serata di sabato la cucina approderà a teatro dove sul palco salirà alle 21 Don Pasta (Daniele De Michele) abbinando piatti, musica, riflessioni filosofiche con lo spettacolo “Food sound system: Artusi remix”. Nello spettacolo, spiega, “io cucino recitando. Parlo delle ricette che ho raccolto in giro per l’Italia, dell’importanza del lavoro sulla memoria, degli aneddoti. A Imola farò le tagliatelle con l’uovo anche se – precisa in tono scherzoso – mi dovrò scusare con le ‘azdore’, dichiarando in anticipo di non essere all’altezza della loro bravura”. Un altro protagonista del fine settimana sarà l’olio extravergine di oliva con la presentazione della filiera olivicola del territorio imolese (otto aziende e marchio di “qualità controllata”) con cenni storici, ambientazioni, realtà produttive, tecnologia ricerca e innovazione. Ed è in questo ambito che nella giornata di domenica si svolgerà “Fritto misto”, chiacchiere di cucina con Sergio Maria Teutonico, lo chef che presenterà il “Foodshow”, tutti i segreti dell’olio nella cucina condita di tanto buonumore. “Programma alla mano – commenta l’assessore Marchetti – il Baccanale, che da trent’anni valorizza le eccellenze del territorio, offre la possibilità di costruire un proprio itinerario culturale e gastronomico alla scoperta di sapori, curiosità, tradizioni, luoghi e storie: un viaggio attraverso 120 eventi, 12 mostre, 5 scuole di cucina e menù a tema in 44 ristoranti d’Imola e dintorni”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.