Bari: Mediterre anteprima

mediterreDopo la giornata dell’8 gennaio scorso, altri due appuntamenti a Bari ( il 14 e il 20 gennaio) tra musica, cinema e ambiente, di avvicinamento alla sesta edizione della manifestazione dedicata ai temi della tutela delle risorse naturali e dello sviluppo sostenibile.La Regione Puglia, in collaborazione con Federparchi, la Federazione italiana riserve e parchi naturali, ha programmato una serie di iniziative di avvicinamento all’appuntamento con “Mediterre 2010. Sostenibili. Adesso”, la sesta edizione della manifestazione dedicata ai temi della tutela delle risorse naturali e dello sviluppo sostenibile, in programma presso la Cittadella della cultura di Bari dal 27 al 30 gennaio. Per “Aspettando Mediterre 2010”, verranno proposti documentari e concerti musicali nelle tre settimane che precedono il via ai lavori.
Venerdì 8 gennaio. Aspettando Mediterre 2010 propone presso il Nessundorma “A Crude Awakening – The Oil Crash”, un documentario di Basil Gelpke e Ray McCormack sulla fine delle riserve petrolifere mondiali. A Crude Awakening – The Oil Crash affronta uno dei temi più discussi dei nostri tempi, la potenziale pericolosità di conseguenti crisi economiche ma anche le possibili vie d’uscita da attuare fin da ora. A seguire un concerto del Mirko Signorile “Clessidra” Quartet, formato da uno dei più apprezzati pianisti del panorama jazz barese accompagnato da Michele Perugini, batterista, Cesare Pastenella, percussionista, e Pasquale Gadaleta, al contrabbasso.
Giovedì 14 gennaio al Bohemien Jazz Cafè sarà proiettato il documentario di Ron Bowman “Sei gradi possono cambiare il mondo” che riporta le proiezioni di scienziati secondo cui mancano solo sei gradi perché avvengano cambiamenti catastrofici: la Terra senza l’Amazzonia, il Mare Artico senza ghiaccio e super-uragani di categoria 6. Roberta Carrieri, accompagnata al pianoforte da Matteo Curallo, concluderà la serata con la sua chitarra e la sua splendida voce. Autrice, interprete e attrice barese è da un anno in un tour in Italia e in America. I brani presentati sono contenuti nel suo primo lavoro da solista “Dico a tutti così”, finalista nella sezione “Opera Prima” del Premio Tenco.
Mercoledì 20 gennaio all’Auditorium La Vallisa, “Aspettando Mediterre 2010”, propone l’ultimo appuntamento prima dell’inaugurazione della manifestazione. “One water”, documentario di Sanjeev Chatterjee e Ali Habashi, affronta il delicatissimo tema del rapporto tra uomo e acqua. Il filmato, girato in 15 nazioni per cinque anni di lavorazione, racconta storie diverse con protagonisti diversi in relazione all’elemento costante: l’acqua e la progressiva riduzione di questa importante risorsa. Tra le personalità intervenute nel documentario il Dalai Lama, Vandana Shiva e Robert F. Kennedy. Laura Loriga, la pianista bolognese, allieterà la serata conclusiva con il concerto Mimes of Wine, una serie di variazioni applicate ai suoi brani, dal blues al rock fino al jazz.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.