Batterio killer: bimbi ricoverati in Francia, non è ceppo Germania


L’infezione da Escherichia Coli che ha costretto al ricovero sei bambini in Francia non presenta alcun legame con l’epidemia di batterio-killer che ha gia’ fatto 38 vittime (tutte, tranne una, in Germania): gli esami fatti all’ospedale pediatrico di Lille hanno infatti rivelato che i batteri in questione non appartengono allo stesso ceppo che sta seminando il panico in Germania. Lo hanno reso noto le autorita’ sanitarie francesi e lo ha confermato il portavoce del commissario Ue alla Salute, John Dalli. La Commissione Ue ha anche invitato alla cautela fino a che non sara’ identificata la fonte della contaminazione che potrebbe essere, ha spiegato il portavoce, “il luogo di produzione, la catena di distribuzione o anche il luogo della distribuzione”.
I sei bambini vittime dell’intossicazione sono stati colpiti da un raro tipo di di batterio E.coli dopo aver mangiato hamburger decongelati e sono stati ricoverati all’ospedale di Lille. Le loro condizioni sono “serie”, ma “non preoccupanti e stabili”, ha reso noto l’agenzia sanitaria regionale (ARS). I bimbi (il piu’ piccolo dei quali ha 20 mesi) avevano tutti mangiato hamburger decongelati comprati nella catena alimentare Lidl: tre di loro hanno dovuto essere sottoposti a dialisi per attacchi di diarrea con contestuale versamento di sangue, mentre un settimo e’ rientrato a casa direttamente gia’ mercoledi’ sera. L’azienda produttrice delle bistecche della marca ‘Steak Country’, la societa’ Seb -con sede a Saint Dizier e che ha subito richiamato tutti i lotti sospetti- ha reso noto che la carne di manzo utilizzata per fabbricare il prodotto proveniva dalla Germania, dal Belgio o dall’Olanda; e che poi era stata importata in Francia per essere trasformata.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.