Batterio killer: la Commissione Ue propone compensazione pari al 30% dell’invenduto


La compensazione che la Commissione Ue propone agli agricoltori colpiti dalla crisi seguita alle notizie sul “batterio-kller” equivalgono al 30% del valore dei prodotti invenduti e ritirati dal mercato, calcolato sulla media del periodo 2007/2010. Nel caso dei cetrioli, i vegetali che piu’ hanno risentito del calo dei consumi, il prezzo e’ di 0,48 euro al chilo, e l’indennizzo previsto e’ di 0,144 euro. Questo rimborso si aggiunge a quello gia’ normalmente previsto per l’invenduto degli agricoltori che fanno parte delle organizzazioni di produttori ortofrutticoli (Aop), i cosiddetti “interventi tramite ritiri di mercato”, pari a 0,18 euro per chilo di prodotto di cui il 50% a carico della Commissione Ue e il 50% degli Stati. L’impegno europeo complessivo da 150 milioni, preannunciato dal Commissario Dacian Ciolos prima del Consiglio straordinario sull’emergenza che ha colpito il settore in seguito all’epidemia di E-coli, e’ stato calcolato sulla base degli invenduti dall’inizio della crisi (la scorsa settimana) fino alla fine di giugno. l’intervento sarà necessario dall’inizio della crisi (scoppiata l’ultima settimana di maggio) fino alla fine di giugno e proverra’ dalla Pac, la Politica agricola comune.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.