Batteriosi del kiwi: nel Lazio aperte le domande di indennizzo


La Coldiretti di Latina ha reso noto, a tutti i produttori di kiwi, tramite una apposita comunicazione, che la Regione Lazio ha emanato, su pressante e precisa sollecitazione della Coldiretti pontina, gli interventi per i produttori di actinidia che hanno avuto le piante colpite dalla cosiddetta “batteriosi del kiwi”. Questi interventi – sottolinea il direttore della sede di Latina di Coldiretti, Saverio Viola, saranno pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio il 28 luglio. I provvedimenti –spiega ancora Viola – si sostanziano nella concessione di contributi a fondo perduto per l’estirpazione e/o capitozzatura delle piante colpite per le aziende con sede nei comuni di Aprilia, Cisterna, Cori, Latina, Sermoneta, Sezze, Sabaudia e Terracina”. Per poter presentare la domanda di contributo le aziende, spiega la Coldiretti – devono essere in possesso della partita IVA, essere iscritte alla Camera di Commercio ed in regola con i versamenti previdenziali INPS. Il periodo riconosciuto per gli interventi di estirpazione o capitozzatura parte dal 1 gennaio 2010 ed arriva fino al trentesimo giorno dalla pubblicazione del relativo bando, termine ultimo per la presentazione della domanda.” Si tratta di un primo passo – ha detto ancora Viola – non certamente da definire risolutivo, dal momento che Coldiretti ha ufficialmente chiesto, attraverso il Presidente nazionale, Sergio Marini, un intervento del Governo per far fronte alle risorse necessarie per il contenimento e per la eradicazione della fitopatia oltre che per una concreta azione che possa rilanciare il settore messo a dura prova da questa gravissima emergenza”. Previste, quali priorità assolute, (qualità di imprenditore agricolo a titolo principale, coltivatore di età inferiore a 40 anni) e priorità relative (incidenza della superficie ad actinidia rispetto a quella totale aziendale ad es.) per la formazione di una “graduatoria di pagamento”. Il contributo previsto è variabile in relazione all’età della pianta. Per ogni informazione più dettagliata e per la presentazione delle domande alla Regione Lazio, l’Ufficio CAA Coldiretti di Latina, in via Don Minzoni n° 1, è a disposizione di tutti gli interessati. Da tenere presente le seguenti precisazioni: la data limite per la presentazione delle domande è il prossimo 27 agosto, consigliabile, per un miglior servizio, prendere un appuntamento telefonico con l’ufficio CAA al n° 0773 696659. Mentre, per quanto riguarda i documenti essenziali da presentare ed allegare alla domanda, ci sono il fascicolo aziendale, copia di un valido documento di identità, l’attestazione di produzione actinidia dell’ultimo anno disponibile (fatture, documenti di conferimento), nel caso di affitto l’assenso del proprietario più copia di un documento di identità.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.