Bce taglia tassi. Cia e Coldiretti, buona notizia

Banca centrale UE“Il taglio dei tassi deciso oggi dalla Bce e’ una notizia positiva per le imprese. Ma e’ necessario che le banche riaprano i cordoni della borsa. Perche’ se il costo del denaro cala, ma non aumentano contemporaneamente i prestiti al comparto, la situazione rimarra’ quella attuale. Che e’ di sofferenza estrema”. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori. Il “credit crunch” in agricoltura infatti ha raggiunto livelli insostenibili negli ultimi dodici mesi -ricorda la Cia- con tre imprese su cinque che denunciano difficolta’ enormi nell’accesso ai finanziamenti. Solo nel 2012 al settore primario sono stati “prestati” 613 milioni di euro in meno in termini assoluti rispetto all’anno precedente.
Il taglio dei tassi e’ una boccata di ossigeno che ci auguriamo possa favorire l’accesso al credito delle Pmi per le quali secondo la stessa Banca centrale Europea c’e’ stato “un aumento delle necessita’ di finanziamento” accoppiato a “un peggioramento della disponibilita’ di prestiti bancari”. E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che il credito agrario erogato alle aziende agricole ha subito un taglio del 22 per cento nel 2012 con il valore delle erogazione sceso al livello piu’ basso dal 2008. In agricoltura – conclude Coldiretti – c’e’ ancora voglia di investire, ma dall’inizio 2013 si e’ verificato un netto rallentamento della gestione dell’iter istruttorio presso le maggiori banche attive nel settore del credito agrario, con un preoccupante blocco dei processi di investimento, in particolar modo legati ai rinnovi degli impianti e macchinari.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.