Bene l’export di fiori e piante. Nel 2010 +8,7%

”Seppure in un contesto ancora debole, il florovivaismo in Italia ha saputo cogliere nel 2010 gli stimoli provenienti dalla domanda internazionale, giocando con successo la carta dell’export. La domanda estera infatti ha attivato esportazioni per 643 milioni di euro (+8,7% rispetto al 2009), dopo la deludente performance di due anni fa (-9% rispetto al 2008). Qualche ulteriore difficolta’ e’ emersa invece sul mercato interno, con una contrazione del valore della produzione di fiori e piante, sebbene piu’ contenuta rispetto al -9,7% registrato nel 2009, e con un calo, pari al 2%, della spesa delle famiglie, che si e’ attestata a 2,17 miliardi di euro. Un andamento che, seppure negativo, appare comunque meno accentuato rispetto a quello del 2009 (-4%)”. E’ la fotografia che emerge da un’analisi Ismea, diffusa oggi a Milano in occasione della conferenza stampa di presentazione di Euroflora. ”Segnali piu’ incoraggianti – secondo l’Ismea – emergono in questo avvio del 2011: grazie alle prime due importanti ricorrenze dell’anno, San Valentino e Festa della Donna, la domanda sembra aver ridato un po’ di ossigeno al mercato, risollevando i listini fino al 30% per le specie floricole piu’ richieste”. Dal lato dei costi, ”il caro-greggio e la mancata proroga dell’esenzione dell’accisa per le coltivazioni sotto serra hanno scoraggiato gli investimenti. Un fenomeno al quale hanno anche contribuito la massiccia presenza di merce d’importazione e la stagnazione del mercato interno”. Oltre alla ripresa dell’export, con crescite a due cifre per piante da interno (+18%), alberi e arbusti ( +16,7%) e fiori recisi (+13,5%), il 2010 ha fatto segnare una ripresa delle importazioni di circa l’11%. La bilancia commerciale ha confermato sostanzialmente il saldo attivo dell’anno precedente, chiudendo il 2010 con un surplus di 117 milioni di euro.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.