Bene vendite e fatturato. La grande distribuzione fa festa a Marca

cassa SigmaDi questi tempi, chiudere il 2012 con uno segno più e un andamento in crescita non è un’impresa da poco. Festeggia anche questo risultato il mondo della grande distribuzione in occasione della nona edizione di ‘Marca’, l’appuntamento più importante per gli operatori di settore, aperto fino a domani alla Fiera di Bologna. Presenti le principali realtà italiane ed internazionali per un evento praticamente unico in Italia, in crescita del 10% per espositori e superficie e dedicata quest’anno all’agroalimentare, driver di sviluppo per l’agricoltura italiana. Non a caso a tagliare il nastro è stato il ministro per le politiche agricole Mario Catania che ha auspicato un “ripensamento dell’Imu per le attività del settore dove la pressione fiscale ha toccato punte assolutamente da rivedere”. Ma secondo Catania anche il mondo agricolo deve fare la propria parte: “Ci sono troppe intermediazioni nel passaggio tra l’imprenditore e il consumatore finale, la filiera è da razionalizzare”, ha sottolineato, tessendo le lodi della grande distribuzione, capace “di muoversi negli ultimi tempi in modo molto vivo e cogliendo nuove opportunità”. D’altronde, ha ricordato, “i grandi marchi industriali sono un patrimonio grandissimo per il nostro paese”. Una visione positiva confermata dai dati del rapporto 2013 sull’evoluzione della marca commerciale in Italia, curato da Adem Lab e presentato a Bologna: ad agosto scorso la quota di vendita della marca commerciale sul totale di ipermercati e supermercati ha raggiunto il 17%, confermando un trend positivo che dura da cinque anni. Un tasso di crescita reso attrattivo non solo dalla convenienza, ma anche dalla qualità: l’evoluzione delle vendite a valore, infatti, ha fatto registrare in un anno un +7,3%, rispetto al +3,9% delle vendite in unità. Dati, entrambi, migliori del comportamento delle marche industriali, ferme rispettivamente a un +1,4% e -0,8% per un trend generale nei fatti stagnante. A trainare il successo il nordovest dove si concentra più di un terzo delle vendite (35,7%), seguito dal nordest (25%), dal centro e la Sardegna (26,6%) e dal sud (12,7%). In totale, è la stima di Adem Lab, nel 2012 il fatturato complessivo della marca commerciale ha raggiunto i 7,4 miliardi di euro, il 7,3% in più rispetto al 2011, tenendo, anzi migliorando, in entrambi i canali: quello supermercato e quello ipermercato, +7% e +8,2% di vendite. Un settore in salute, insomma, che fa battere il petto anche a Duccio Campagnoli, presidente di BolognaFiere: “E’ il paradigma di cosa fare in generale. L’incontro tra i marchi Doc e la grande distribuzione è il veicolo vero per l’affermazione del prodotto di qualità”, ha sottolineato. Con un orgoglio in più: Marca 2013, infatti, è il primo appuntamento dell’asset bolognese con il marchio che segna la collaborazione con l’Expo di Milano. Per l’anno in corso ne seguiranno altri tre: H2O, Sana e Saie. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.