Bertinoro capitale del vino italiano il 20 e 21 ottobre

Custodiscono i territori del vino, sono attive e dinamiche nel mondo del wine & food con eventi ed iniziative, contribuendo così a diffondere la cultura del vino italiano: da Castelnuovo Berardenga e Suvereto in Toscana a Conegliano e San Pietro in Cariano in Veneto, da Guardia Sanframondi in Campania ad Olevano Romano nel Lazio, ecco le “Città del Vino Virtuose” elette dai sindaci italiani che saranno incoronate nella “Convention d’Autunno” delle Città del Vino, di scena il 20 e 21 ottobre a Bertinoro in Emilia Romagna. È qui che i primi cittadini dei Comuni dell’Italia del vino si riuniranno per eleggere il nuovo Consiglio Nazionale e il nuovo presidente delle Città del Vino.
info: www.terredelvino.net
Ad aprire gli appuntamenti della “Convention d’Autunno” delle Città del Vino sarà il convegno “Turismo e cultura dell’accoglienza: strategie anticrisi e sostenibilità in ambito rurale”, una tavola rotonda con operatori, sindaci e imprese dedicata al turismo enogastronomico in tempo di crisi, tra strategie, esperienze, sviluppo delle piccole imprese, qualità della destinazione turistica, paesaggio, accessibilità ed innovazione (20 ottobre, Chiesa di San Silvestro). Ad intervenire saranno il presidente delle Città del Vino Giampaolo Pioli; Fabio Taiti, presidente onorario Censis Servizi; Raffaele Iannucci, editore “Plein Air”; Mauro Fini della Direzione Agricoltura Regione Emilia Romagna; Carlo Pontini, presidente Terranostra Emilia Romagna; Marisa Raggi dell’Associazione Nazionale Alberghi Diffusi; Paolo Bicci, presidente Associazione Produttori Caravan e Camper e Mirko Capuano, coordinatore Città del Vino Emilia Romagna, moderati da Giorgio Dell’Orefice, firma de “Il Sole 24 Ore”.
Le Città del Vino presenteranno anche la nuova Guida (eBook) “Città del Vino in Tasca 2013”, realizzata in collaborazione con “Plein Air”.
Riuniti in Assemblea Generale, i sindaci delle Città del Vino eleggeranno quindi il nuovo presidente che per i prossimi tre anni guiderà l’associazione che riunisce i territori a più alta vocazione vitivinicola d’Italia (21 ottobre, Teatro ex Seminario). Nell’occasione saranno premiate le “Città del Vino Virtuose” e nominati i nuovi Ambasciatori delle Città del Vino, personalità del mondo delle istituzioni, della cultura, dell’arte, della scienza, dell’economia e dello sport che abbiano avuto un ruolo particolarmente significativo e meritorio nella divulgazione della cultura legata ai territori del vino: da Giancarlo Galan, ex presidente della Regione Veneto ed ex Ministro delle Politiche Agricole agli ex amministratori di Comuni del vino Antonino Antoniazzi, Oscar Bielli, Gianpietro Colecchia, Fabrizia Fiumi e Venanzio Fracescutti, a Luca Gardini, sommelier campione del mondo in carica, da Luigi Bavaresco e Diego Tomasi, rispettivamente direttore e docente presso il CRA Centrodi ricerva per la viticoltura di Conegliano a Paolo Balsari, professore ordinario di meccanica agraria all’Università di Torino.
Il 20 e il 21 ottobre Bertinoro diventa cosi’ capitale del vino, non solo Romagnolo. L´Associazione Nazionale Città del Vino ha infatti scelto il Balcone di Romagna per l´Assemblea Nazionale che eleggerà il nuovo Presidente e per il convegno Turismo e cultura dell´accoglienza: strategie anticrisi e sostenibilità in ambito rurale. Ma l´intero fine settimana sarà ricco di avvenimenti legati al vino e in particolare al Sangiovese, con la cerimonia di messa a dimora dei vini nella Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna, inaugurata lo scorso anno per costruire e custodire la memoria del più importante tra i vini romagnoli attraverso una selezione di bottiglie.Sabato 20 ottobre, presso la Chiesa di San Silvestro (Piazza E. Novelli – Bertinoro, FC) la cultura del territorio, le attuali criticità e opportunità e i punti di forza da valorizzare nelle zone rurali saranno messi a fuoco nel convegno organizzato dall´Associazione Nazionale Città del Vino Turismo e cultura dell´accoglienza: strategie anticrisi e sostenibilità in ambito rurale. Il convegno sarà anche un´occasione per incontrare i rappresentanti delle Città del Vino che domenica mattina eleggeranno il nuovo presidente dell´associazione e scoprire come le realtà che trovano nel vino un elemento cardine del loro tessuto economico affrontino l´attuale congiuntura e progettino il loro futuro.Domenica 21 ottobre, invece, indiscussa protagonista sarà la Romagna enologica, che si dà appuntamento sul colle per festeggiare la seconda messa a dimora delle sue eccellenze vinicole nella Riserva Storica dei Sangiovesi di Romagna. In occasione di questa celebrazione, Bertinoro accoglie il pubblico con un ricco programma di iniziative dedicate al nettare di Bacco: alle 14.30 il carro carico di bottiglie che apre il corteo diretto ai locali della Riserva Storica partirà dalla Statua del Vignaiolo accompagnato dai Tribuni di Romagna, dalla Banda Città di Bertinoro e dalle autorità presenti. Una volta in Piazza della Libertà, il vino passerà di mano in mano a simboleggiare le tante persone che contribuiscono a rendere il Sangiovese un elemento chiave dell´identità romagnola.
La giornata proseguirà poi presso il Comune di Bertinoro con l´incontro-degustazione “I luoghi dell´Albana. 25 anni di DOCG” a cura di AIS Romagna (alle 16.00), al termine del quale sarà possibile assaggiare varie espressioni di questo bianco dalla forte personalità assieme ai prodotti gastronomici selezionati dalla Strada dei Vini e dei Sapori di Forlì Cesena.
Ma sabato 20 e domenica 21 ottobre la devozione al vino degli abitanti del Balcone di Romagna prenderà forma in una miriade di altre iniziative nate grazie al coordinamento dell´Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Bertinoro. Il profumo del Sangiovese si mescolerà con le note del jazz e i profumi di piatti tradizionali in menu ad hoc e merende speciali nelle osterie e nei ristoranti del borgo antico. Tutte le informazioni sulle due giornate di festa si trovano al sito www.bertinorowines.it

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.