Bilancio Ue: Catania, l’Italia parte in salita ma dobbiamo incidere


Il negoziato a Bruxelles per il bilancio Ue 2014-2020 “è complesso, e l’Italia parte da una situazione difficile: eravamo grandi contribuenti dell’Unione. Dobbiamo incidere su questo, confermando inoltre la politica ambiziosa di sviluppo e valorizzazione del comparto primario”. Lo ha detto il ministro delle Politiche Agricole alimentari e forestali Mario Catania a margine della conferenza stampa Mipaaf-Cra su ‘La ricerca che migliora la vita’. Il ministro Catania parteciperà domani e dopodomani, 28 e 29 novembre, ai lavori del Consiglio europeo dei Ministri dell’Agricoltura e della Pesca, in programma a Bruxelles. Al centro del primo giorno di lavori dei Ministri ci sarà la riforma della Politica agricola comune (Pac), con particolare riferimento alle questioni relative ai pagamenti diretti, alle politiche di mercato, allo sviluppo rurale e al “greening”. Nel secondo giorno, invece, il Consiglio affronterà i temi relativi al settore della pesca. Si discuterà, tra l’altro, delle possibilità di pesca assegnate alla flotta comunitaria nel 2013.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.