Bilancio Ue: De Castro, negozieremo ancora gli ultimi temi della Pac

De Castro 1
La Commissione agricoltura del Parlamento europeo negozierà con la neopresidenza lituana dell’Ue gli ultimi temi ancora aperti della riforma della politica agricola comune (Pac), rispetto all’accordo politico raggiunto il 26 giugno” tra le tre istituzioni Ue, Parlamento, Consiglio e Commissione europea. Lo ha indicato il presidente della Commagri, Paolo De Castro, dopo il via libero politico dell’Assemblea all’accordo raggiunto la scorsa settimana sul bilancio pluriennale della Ue 2014-2020. In base alla risoluzione approvata oggi dal Parlamento europeo ritornano all’esame della commissione agricoltura i temi che non erano stati negoziati al momento della riforma perché inclusi nell’accordo tra i capi di Stato e di governo dello scorso febbraio. Le questioni riguardano – spiega De Castro – l’avvicinamento del livello degli aiuti agricoli Ue tra i produttori dei diversi Stati membri (la cosiddetta convergenza esterna), l’introduzione di un tetto e da soglie decrescenti agli aiuti che l’Ue versa ai singoli produttori, il livello del cofinanziamento nazionale, la flessibilità tra i finanziamenti destinati ai mercati agricoli e quelli allo sviluppo rurale, e la riserva finanziaria in caso di crisi. Per il presidente della Commagri, continuare i negoziati anche su questi temi rappresenta “una decisione di grande importanza, in quanto conferma la volontà del Parlamento di negoziare la riforma nel suo complesso, rafforzando il valore della co-decisione e il ruolo sempre più centrale della stessa Assemblea”. Il rush finale dei negoziati – ha concluso De Castro – “sono l’ultimo passaggio prima del voto di settembre – in Commissione Agricoltura e poi in Plenaria – grazie al quale potremo chiudere definitivamente la riforma della Pac”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.