Bilancio Ue: De Castro, ridotti i tagli all’agricoltura. Ora la palla passa al PE

Comunita europea 2“Sono stati ridotti i tagli all’agricoltura, ma vedremo se il Parlamento sarà favorevole all’accordo”. Questo il primo commento del Presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale Paolo De Castro sull’accordo sul bilancio pluriennale dell’Unione europea raggiunto dai capi di Stato e di Governo oggi pomeriggio. “Pur non essendo felici dei 16,5 miliardi di tagli, per il capitolo agricolo l’accordo è migliorativo rispetto alla proposta dello scorso novembre – evidenzia De Castro -, perché i tagli sono concentrati su altri interventi. Su una riduzione di spesa complessiva di 120 miliardi, al settore primario ne vengono quindi tolti 18 a cui vengono aggiunti 1,5 miliardi per il secondo pilastro ovvero per lo sviluppo rurale. Sui contenuti del testo, apprezziamo che il Consiglio abbia accolto le misure di maggiore flessibilità e minore burocrazia per il greening definite dalla Comagri. Lo stesso Consiglio ha però eliminato le misure da noi introdotte per il capping (tetto agli aiuti). Ora è importante – prosegue De Castro – la discussione tra i presidenti dei Gruppi. Nei prossimi giorni sapremo se il Parlamento sarà soddisfatto anche se si tratta di un bilancio difficile da approvare poichè certifica un deficit in partenza: impegni per 959 miliardi e un capacità di spesa di 908. Un ‘fiscal cliff’ all’americana che difficilmente il Parlamento approverà. Non bisogna poi dimenticare – conclude De Castro – che i 16,5 miliardi di euro tagliati al settore primario si andranno ad aggiungere ai tagli già previsti dalla Commissione per il mancato adeguamento al tasso di inflazione, stimato al 2-3%, che si tradurrà verosimilmente in un ulteriore 12% di tagli”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.