Bio: Cia, Germania principale acquirente prodotti “made in Italy”

logo bio nuovoL’Italia e’ il primo paese europeo per esportazioni di prodotti biologici e uno dei maggiori mercati di sbocco comunitari e’ la Germania, dove l’alimentazione “organic” e’ un’abitudine radicata, con un fatturato medio che arriva a 6 miliardi di euro l’anno, vale a dire quasi un terzo del valore complessivo del comparto in Ue (20 miliardi). Per questo manifestazioni come “BioFach”, il Salone mondiale del “bio” che apre ufficialmente domani a Norimberga, rappresenta per le nostre aziende agricole una delle vetrine internazionali piu’ importanti e redditizie. Lo afferma Anabio, l’associazione nazionale agricoltura biologica della Cia-Confederazione italiana agricoltori.
Gia’ oggi, tra le imprese italiane “bio” internazionalizzate, nove su dieci esportano in Germania -spiega Anabio Cia- ma c’e’ ancora un enorme margine di crescita oltreconfine, visto che secondo l’Ice il potenziale del biologico nel mercato tedesco si aggira a lungo termine intorno ai 13 miliardi di euro.
E tra i prodotti “bio” che l’Italia esporta in Germania -ricorda Anabio- il primo posto e’ occupato evidentemente dall’ortofrutta (55 per cento), di cui Berlino e’ importatore netto mentre lo Stivale e’ “l’orto d’Europa”. Seguono vino biologico (11,2 per cento), conserve di pomodoro (8,5 per cento), olio d’oliva (6,2 per cento) e “altri prodotti” (18,5 per cento).”BioFach”, quindi, e’ una grossa opportunita’ per le nostre aziende “bio”, dal punto di vista della visibilita’ e del business -conclude la Cia- tanto piu’ che solo nell’ultimo anno il numero degli operatori del settore e’ passato da 47.663 unita’ a 48.269 e oggi in Italia si trova un terzo delle imprese biologiche europee, con una superficie coltivata a “bio” pari a oltre un milione e 200 mila ettari.(AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.