Biocarburanti: eurodeputati, si’ a limite colture alimentari

girasoli1L’Europarlamento ha detto ‘sì’ a porre un limite all’uso dei biocarburanti di prima generazione nell’Unione europea, cioè quelli prodotti da colture alimentari (come mais, colza, olio di palma). Un voto che ha visto l’Assemblea di Strasburgo spaccata quasi a metà (356 voti favorevoli, 327 contrari e 14 astenuti) sul cambio di rotta rispetto alla legislazione attuale: i biocarburanti ‘tradizionali’ non devono superare il 6% del consumo finale di energia nel settore dei trasporti entro il 2020, rispetto all’obiettivo del 10% della legislazione vigente, mentre viene inserito un nuovo target del 2,5%, sempre per il 2020, per i biocarburanti di seconda generazione, quelli prodotti da alghe e rifiuti. Un ‘segnale importante’ per la relatrice, la liberaldemocratica francese Corinee Lepage, che però non soddisfa gli ambientalisti delle 140 organizzazioni dell’European Environmental Bureau, oltre ad ActionAid, Oxfam, Greenpeace e Friends of Earth, che accusano l’Unione europea di sostenere la produzione di biocarburanti che causano la fame nei Paesi poveri perché sfruttano terra e acqua che entrano in diretta competizione con la produzione di cibo. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.