Biologico, consumi ancora in crescita


Continua la corsa dei prodotti biologici, con acquisti che aumentano dell’11,5% nel primo quadrimestre 2011, rubando quote di mercato a quelli convenzionali. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori sulla base dei dati Ismea, precisando che ormai il bio da moda passeggera è diventato vera abitudine di spesa, come evidenzia la presenza massiccia nelle catene della Gdo. Tra gennaio e aprile, gli acquisti biologici nei supermercati, osserva la Cia, registrano +14,6%, negli ipermercati +11,8% e nei discount +16,1%, a discapito dei negozi tradizionali, che perdono fino al 46,9% rispetto allo stesso periodo del 2010. A trainare la spesa sono ancora una volta pasta e riso (+32,9%), latte e formaggi (+20,4%) in particolare mozzarelle (+82,7%), biscotti e dolciumi (+15,4%) ma non il pane (-11,3%) e uova (+13,4%); vero exploit, osserva la Cia, è l’ortofrutta fresca (+9,2%) rispetto alla convenzionale, che nello stesso periodo perde oltre l’8%; e in particolare +6,1% per carciofi biologici (-6,3% per quelli normali), zucchine +18,9% (-0,7%), asparagi +30,3% (-16,8%); bene anche le arance bio con +20,2% rispetto a -1% delle convenzionali. Quanto alle aree geografiche, conclude la Cia, sebbene la crescita sia in tutte le aree geografiche, il consumo resta sbilanciato nelle Regioni settentrionali, con un aumento nel Nord-Est del 22,7% e del 5,1% nel Nord-Ovest; sale anche il Centro Italia (+13,7%), mentre resta bassissima la quota del Mezzogiorno con solo +1,8%. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.