Biologico: riparte il percorso per la riforma

Scompare la decertificazione automatica in caso di presenza accidentale di pesticidi nei prodotti biologici, appoggiata da paesi come Italia e Belgio, ma viene ribadito che il biologico va coltivato in terra e non in vasi sotto serra, come vorrebbero alcuni paesi del nord Europa.
Sarebbero questi alcuni dei punti caratterizzanti del documento di compromesso sul biologico, presentato dalla presidenza maltese del Consiglio Ue, dal quale riparte il dibattito sulla riforma del settore bloccato da dicembre.
A darne notizia è l’ANSA che ha preso visione del testo che la prossima settimana sarà sottoposto agli esperti dei diversi paesi con l’obiettivo di ottenere il via libera il 27 febbraio per poi riprendere il negoziato con parlamento e commissione Ue.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.