Birra: l’Italia conquista il Brussels Beer Challenge

L’Italia da bere non è solo vino. Cresce il movimento birrario nazionale, come testimonia la pioggia di riconoscimenti ottenuti dal nostro Paese al Brussels Beer Challenge, con 11 medaglie e menzioni d’onore, tra le quali spiccano le due 2 medaglie d’oro conquistate dai birrifici Birradamare di Ostia (Rm) e Kamun di Predosa (Al) con, rispettivamente, ‘Na Birretta Nera’ (Schwarz) e ‘Nocturna’ (Oatmeal Stout). Ne dà notizia AssoBirra, l’associazione degli industriali della birra e del malto. “Siamo fieri – ha detto Filippo Terzaghi, direttore di AssoBirra – che le birre italiane siano riuscite ad affermarsi in un contesto così difficile come il Brussels Beer Challenge. Questa è la testimonianza che la nostra birra è ormai un prodotto internazionale e che il movimento rappresentato dai microbirrifici è una realtà che sta andando oltre i nostri confini”. Non è un caso se nel 2011 il 16,3% del totale di birra prodotta in Italia (oltre 2 milioni di ettolitri) è stata esportata. Una crescita importante, soprattutto in una fase di difficoltà del mercato interno, causa crisi e concorrenza straniera low cost. A trainare il settore sono i prodotti di nicchia, come le birre di frumento, di Abbazia e le artigianali, che rappresentano il 3-4% dei volumi totali, con margini di crescita del 10-20%. “I microbirrifici presenti nel nostro Paese – ha spiegato Terzaghi – sono oltre 400, con la presenza di almeno 1 azienda in ogni provincia. In Lombardia, dove più forte è la loro presenza, se ne contano ben 76, poi ci sono Piemonte (54), Emilia Romagna (40), Toscana (38), Veneto (34) e Puglia (21)”. Si tratta di aziende piccole, che impiegano in media 1-3 persone e producono in media 411 ettolitri l’anno. Spesso reinterpretano la birra in chiave nazionale, usando prodotti legati al territorio, come castagne o spezie della macchia mediterranea. In Italia, afferma AssoBirra, sono 36 milioni, di cui 16 milioni di donne, i consumatori di birra, che possono scegliere tra oltre 2 mila marchi. La bevanda, secondo una ricerca Ipso/AssoBirra, è la preferita dagli under 54. Il settore conta 14 stabilimenti industriali (di cui 6 nel centro sud), 2 malterie e oltre 400 microbirrifici che, complessivamente, danno lavoro a 4 mila persone. Ma sono circa 144mila gli addetti coinvolti a vario titolo nella produzione e nel commercio della birra nel nostro Paese (Ernst & Young 2011, The contribution made by beer to the European Union Economy). (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.