Birra regina del week end per 4 italiani su 10

birra 3In Europa restiamo il Paese con i più bassi consumi di birra pro capite (28,7 litri all’anno, secondo gli ultimi dati di AssoBirra, contro circa 80 litri della media Ue), una ricerca Doxa rivela che questa bevanda è sempre più parte dei nostri riti quotidiani. Soprattutto nel week end e specialmente a tavola. Gli italiani, dunque, preferiscono la birra nelle cene fuori del sabato, con il 39% delle preferenze assolute e punte del 48% tra i quarantenni (mentre il 30% in questa occasione beve vino). E si conferma questa tendenza anche per l’aperitivo del venerdì sera, occasione in cui i 30-40enni scelgono la birra, soprattutto quella chiara (28% contro il 22-24% del vino, che però riafferma il suo primato tra gli over 50). Mentre resiste la tradizione nel pranzo della domenica, con una netta preferenza verso il vino (47%), ma con la birra che inizia a farsi strada (14%).
Secondo la ricerca, realizzata su un campione di 967 persone rappresentative della popolazione italiana adulta (18+ anni), l’informalità, la compagnia degli amici e il consumo a pasto sono le caratteristiche trasversali del consumo di birra durante i fine settimana: incasellando le occasioni migliori per bere birra nel week end, gli italiani mettono al primo posto “la pizzeria il venerdì e il sabato sera” (37%, soprattutto le donne), “una cena improvvisata con gli amici” (18%, soprattutto gli under 30) e “davanti alla partita con gli amici” (15%, soprattutto gli uomini). Ai piedi di questo podio, “un barbecue o una grigliata” (13%).

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.