Blitz di Galan al Brennero: impegno sulla etichettatura. Marini: pero’ ci vuole il consenso europeo

Nello scandalo delle mozzarelle blu ”molte cose non hanno funzionato”. Lo ha detto il ministro per le Politiche agricole, Giancarlo Galan, che stamani ha compiuto un blitz al Brennero al presidio della Coldiretti. ”Sono salito al Brennero per partecipare alla grande protesta della Coldiretti volta a far conoscere all’opinione pubblica italiana quali sono quantita’ e qualita’ di cio’ che viene quotidianamente immesso nel sistema di distribuzione agroalimentare del nostro Paese”. ”Non si puo’ non rimanere impressionati – ha detto – osservando decine di tir che trasportano in Italia carne, pasta, prosciutti, formaggi ecc. importati nel nostro Paese secondo quanto previsto dalle normative comunitarie. Questa manifestazione, pero’, ha assunto un significato particolare, perche’ e’ di poche settimane fa lo scandalo delle cosiddette mozzarelle blu. Molte cose non hanno funzionato a dovere a questo proposito”. ”Non hanno funzionato in Germania e non hanno funzionato in Italia – ha detto il ministro – se e’ vero come e’ vero che l’allarme e’ stato dato da una nostra consumatrice”.
L’impegno a far si’ che sia approvata al piu’ presto dalla Camera dei deputati la legge sull’etichettatura e’ stato preso dal ministro per le Politiche agricole Giancarlo Galan, che stamani era al presidio della Coldiretti al Brennero per la tracciabilita’ dei prodotti italiani. ”Si tratta – ha detto – di uno strumento indispensabile se vogliamo tutelare la salute dei nostri concittadini e i nostri prodotti. E’ proprio di questo che ho parlato ieri con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, da me rassicurato rispetto ai tempi di approvazione della legge, che di fatto e’ al centro della civile protesta in corso al Brennero”.
Sulla questione della etichettatura dei prodotti agroalimentari ”occorre comunque trovare un consenso a livello comunitario, visto che il dibattito a Bruxelles e’ molto acceso”. Lo ha detto al Brennero il presidente di Coldiretti Sergio Marini. Marini ha spiegato che, comunque, il Parlamento europeo ha gia’ dato l’ok in prima lettura a un provvedimento sulla tracciabilita’ di tutti i prodotti agroalimentari (i cosiddetti mono-ingredienti). ”Il caso delle mozzarelle blu – ha spiegato Marini – e’ soltanto un caso sintomatico di come si possa vendere come italiano un prodotto che italiano in realta’ non e”’. Marini ha sottolineato che la questione e’ importante anche per la sicurezza dei consumatori, affermando che nel settore del latte ”il grado di sicurezza dei controlli in Italia, evidentemente, e’ superiore a quello garantito in altri Paesi comunitari”. ”Nell’Unione europea – ha detto – valgono le stesse norme, ma evidentemente in Italia i controlli delle imprese sono diversi e piu’ significativi. Si tratta anche di una questione che coinvolge l’etica dei produttori”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.