Bologna: lupa allo stremo delle forze salvata da un pastore

lupa-Lilith-284x300Una lupa allo stremo delle sue forze si è rifugiata nel recinto delle pecore di un agriturismo sulle colline bolognesi. Alla fine è stata salvata dal pastore, considerato il nemico per eccellenza dei lupi. La vicenda è stata resa nota e raccontata da GeaPress, Agenzia di stampa specializzata in animali e ambiente. La lupa è stata chiamata Lilith e la sua storia di incontro con l’uomo è iniziata il 9 giugno, quando allo stremo delle forze si è rifugiata nel recinto. L’iniziale preoccupazione dei proprietari è ben presto divenuta consapevolezza che l’animale, zoppicante e infestato da numerosissime zecche, era in grande difficoltà e aveva bisogno del loro aiuto, nonostante fosse un lupo. E’ stato proprio il pastore a contattare direttamente il Centro Tutela e Ricerca Fauna Esotica e Selvatica-Monte Adone, richiedendo l’intervento. Dopo aver informato la Polizia Provinciale, tre operatori del Centro hanno catturato l’animale. Durante il viaggio verso il Centro, Lilith, una giovane lupa di circa 2-3 anni, si è acciambellata stremata e si è addormentata. Le analisi e gli esami hanno rivelato, oltre ad una importante anemia e un’alterazione di alcuni altri parametri ematici, la positività ad una delle principali malattie da zecche. Le radiografie invece hanno mostrato tre recenti fratture del bacino, molto probabilmente riconducibili ad un investimento da parte di un’auto. Dalle radiografie si è potuto inoltre riscontrare la presenza di un unico pallino di piombo di piccolo calibro. Questo, riferiscono dal Centro di Sasso Marconi, a raccontarci ancora un tentativo di bracconaggio. La lupa, a distanza di due settimane dal suo soccorso, è sempre ricoverata al Centro di Monte Adone dove, grazie alle cure e alle terapie, sta mostrando buoni segni di ripresa. I contatti con l’uomo sono ridotti al minimo necessario per le cure. Un campione ematico è già stato inviato al laboratorio di genetica dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, dove verrà portata avanti un’indagine sul Dna che permetterà di identificare il genotipo della lupa ed eventualmente di individuare il branco di origine. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.