Bologna: una giornata alla scoperta della Chiusa

Grazie ai Consorzi idraulici bolognesi anche quest’anno i cittadini potranno riscoprire il fascino dell’antica Chiusa di Casalecchio di Reno.
Domenica 29 agosto, i tre Consorzi della Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno, della Chiusa di S. Ruffillo e del Canale di Savena, e degli Interessati nelle acque del Canale di Savena, come ogni anno, in ricordo, di quando il 29 agosto del 1969 i privati cittadini furono per la prima volta ammessi nell’organo di governo delle acque cittadine, apriranno alcuni dei loro impianti alla cittadinanza.
Si tratta di strutture di riconosciuto fascino tecnologico e storico, ma anche di primaria importanza per la gestione del sistema idraulico cittadino, cioè per smaltire le acque piovane della città e dell’area collinare bolognese grazie ad una rete di canali sotterranei di circa 60 chilometri compresi tra la Chiusa di Casalecchio e quella di San Ruffillo.
Quest’anno dalle ore 18:00, verrà data la possibilità di visitare il cantiere aperto alla Chiusa di Casalecchio. Infatti, da luglio sono cominciati i lavori di manutenzione che vengono coordinati e sostenuti attivamente dal Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno che da 800 anni difende, conserva e sviluppa il sistema idraulico artificiale di Bologna e Provincia, con un importante impegno finanziario di 1.000.000 di euro. Il progetto dei lavori prevede un intervento imminente che riguarda principalmente il consolidamento dello scivolo nel tratto coincidente con il bordo di valle. Ancora oggi l’imponente sbarramento del Reno e le poderose muraglie che sostengono il canale suscitano ammirazione in chi guarda, ma ancora maggiore è la meraviglia se consideriamo che quella di Casalecchio sia la più antica opera idraulica nel mondo ancora in funzione ed utilizzata in maniera continua ed ininterrotta.
Un addetto dei Consorzi sarà presente alla Chiusa di Casalecchio (Via Porrettana, 187 Casalecchio Di Reno – Bologna) per illustrarne le caratteristiche, la storia e per altre notizie di costume.
Possibilità di parcheggio anche presso “La Casa della Conoscenza” di Casalecchio di Reno.
Inoltre, alle ore 10:00 poco più a valle della Chiusa in Via del Canale, sarà organizzata una visita al Paraporto Scaletta più noto come “Casa dei Ghiacci”. Essa appare immediatamente nella sua atipicità, non è una costruzione alla quale siamo abituati, collocata com’è, a cavallo di un sentiero posto fra il canale e il fiume. Colpisce in particolare l’opposta impressione che offre di sé a seconda della visione. Può sembrare una modesta costruzione forse rurale, ma vista con attenzione racconta di sé segreti inseriti in una struttura apparentemente fortificata.
Per comprensibili problemi organizzativi la partecipazione alle visite saranno a numero chiuso.Per maggiori informazioni e prenotazioni: Consorzio Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.