Bonifica Burana: sabato inaugura il nuovo impianto di microirrigazione di Vignola


Sabato 8 maggio verrà inaugurato alla presenza dell’Assessore all’Agricoltura di Modena Giandomenico Tomei, dell’Assessore all’Ambiente Stefano Vaccari, delle Organizzazioni Professionali Agricole e del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, l’impianto di microirrigazione realizzato nel territorio del Consorzio delle Basse inferiori di Vignola dal Consorzio di Burana. L’impianto, finanziato dal Piano Irriguo Nazionale, nasce all’insegna del risparmio idrico: tra i principali vantaggi per il territorio, nell’implementazione di questo tipo di impianto, vi è l’ottimizzazione nell’utilizzo della risorsa idrica, grazie ad una migliore distribuzione e ad una minore dispersione d’acqua nell’irrigazione. Un ulteriore vantaggio, a livello aziendale, è rappresentato dal miglioramento della produzione per le colture di pregio presenti nelle zone a Sud di Modena.

Il presidente del Burana, Mario Girolami, esprime soddisfazione per la conclusione dei lavori: “i corsi d’acqua naturali dell’alta pianura modenese, tra cui Panaro e Secchia, sono caratterizzati da un regime idraulico di tipo torrentizio e segnati, oggi, da lunghi periodi di magra durante il periodo estivo; per tale ragione non possono più rispondere pienamente alle necessità irrigue degli agricoltori” afferma Girolami “in zone dalle coltivazioni importanti come quelle di Vignola, che rappresenta un’eccellenza nella produzione italiana di ciliegie. È dalla consapevolezza di dover operare all’insegna del risparmio idrico che è nato il progetto di micro-irrigazione di Vignola: per migliorare l’efficienza irrigua aziendale e aggiornare il sistema delle infrastrutture di bonifica e di distribuzione delle acque di irrigazione per oltre 32 ettari di superficie agricola investita a colture frutticole di pregio.”
Nella zona di Alta Pianura le principali fonti di approvvigionamento a fini irrigui sono costituite dal canale S. Pietro e dal canale Diamante, i quali prelevano acqua dal fiume Panaro: a causa dell’abbassamento dell’alveo che interessa il Panaro da qualche anno, però, il canale Diamante non era più in grado di derivare le proprie acque. Grazie all’impianto interaziendale di irrigazione integrata di Vignola il Consorzio di Burana è oggi in grado di restituire, tra l’altro, un’importante funzione irrigua alla Presa sul Canale Diamante, per anni rimasta inattiva per il pescaggio di acqua a quote troppo basse del canale a causa della siccità.
Il direttore del Burana Claudio Negrini aggiunge: “a Vignola il Consorzio di Burana ha realizzato un impianto pluvirriguo pilota che sfrutta un sistema di automazione all’avanguardia. L’opera funziona tramite una centralina elettronica programmata per l’ottimizzazione della turnazione irrigua, il tutto interfacciato ad una centralina meteo che sospende immediatamente la distribuzione d’acqua in caso di pioggia. È vero infatti che siamo reduci da un inverno particolarmente ricco di precipitazioni, ma è altrettanto vero che, se l’acqua non viene stoccata, e/o risparmiata, eventuali periodi di siccità prolungata diventano comunque una criticità.
Nei periodi di minore disponibilità idrica dobbiamo ricorrere a tutta la tecnologia a nostra disposizione per razionalizzare l’acqua che distribuiamo.”
L’impianto di irrigazione integrata interaziendale sarà dunque in grado di ridurre la dispersione irrigua ed ottimizzare la fornitura dell’acqua a vantaggio della cerasicoltura vignolese. Si otterrà un considerevole risparmio d’acqua pari al 60% per stagione irrigua e le aziende agricole saranno incentivate al passaggio dal metodo tradizionale per scorrimento alla microirrigazione.
L’inaugurazione vedrà coinvolto un gruppo di studenti dell’Istituto Agrario L. Spallanzani di Vignola, attraverso un percorso didattico di studio della distribuzione irrigua nella zona di Alta Pianura, con la collaborazione del Comune di Vignola.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.