Bonifica dell’Emilia Centrale nel 2011 interventi per 17 milioni di euro

Il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale è in grado di esprimere sul territorio una spesa totale di oltre 17 milioni di euro, pari a 5.679 euro per chilometro quadrato su una superficie consortile totale di 3.113 kmq. Questi sono i dati che arrivano dal Bilancio di previsione per il 2011 approvato del consiglio uscente del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale.
“Un grazie ai consiglieri che in questi mesi si sono impegnati nella gestione dell’ente – spiega Marino Zani, attuale Presidente del consorzio – consegnando al 2011 un bilancio di 17.680.000 euro, indirizzati ancora sui temi della sicurezza idraulica e gestione dell’acqua. Un bilancio formulato in un periodo di crisi, mantenendo ferme le aliquote contributive, già per il secondo anno consecutivo, senza per questo pregiudicare la capacità operativa del consorzio e delle duecento persone che vi operano a cavallo di Reggio, Modena, Parma e Mantova”.
“Tra gli interventi previsti in pianura – spiega Vito Fiordaligi, direttore – spiccano costi inerenti l’attività di manutenzione ed esercizio delle opere per la sicurezza idraulica e l’irrigazione, per oltre 5.600.000 euro. A questi si affiancano interventi straordinari e investimenti realizzati con risorse proprie o di altri enti, principalmente il Ministero delle Politiche Agricole e la Regione Emilia Romagna, per oltre 14 milioni e 300 mila euro, aumentando considerevolmente la capacità di intervento del Consorzio”.
Saranno inoltre allestiti cantieri relativi a interventi sulla canalizzazione irrigua in gestione al Consorzio. Questi cantieri, del valore di oltre 12 milioni di euro, saranno finanziati dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.
“Nel territorio montano è impellente la necessità di far fronte al dissesto idrogeologico aggravato dalla precipitazioni in uno dei comprensori più piovosi d’Italia – prosegue Fiordaligi -: investiremo risorse per un totale di 1.791.000 euro, in parte provenienti dalla Regione Emilia Romagna”.
Da segnalare anche che il bilancio di previsione prevede inoltre azioni di miglioramento ambientale, sia dirette sia di supporto all’attività ordinaria. Queste nascono come conseguenza dell’istituzione del settore ambientale e agroforestale attinente al Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale. Notevole importanza assumono le collaborazioni con gli enti locali del territorio, in particolare con la Provincia di Reggio Emilia e diversi comuni della fascia pedemontana, cui il consorzio ha destinato risorse in compartecipazione per oltre 400 mila euro.
Quindi un investimento di 2 milioni 111 mila euro per opere quali trinciatura, sfalcio, diserbi, manutenzione e ripristino di cavi e casse d’espansione, fabbricati.
“In conclusione – sottolinea Marino Zani – il bilancio di previsione per il 2011 conferma la volontà del consorzio di operare con il massimo sforzo, per contribuire in modo efficace a migliorare la qualità del territorio nel quale opera. L’ente inoltre costituisce sempre più un valido supporto alle attività economiche affinché possano operare in sicurezza, almeno per quanto riguarda gli aspetti correlati all’attività di difesa del suolo e gestione delle risorse idriche”.
Il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale gestisce una rete diffusa ed estesa, tra canali di scolo e promiscui, che permette di raccogliere le acque meteoriche e ne facilita il deflusso. L’ente è impegnato nel territorio montano nella prevenzione degli smottamenti e dalle frane, su una superficie di circa 180 mila ettari con un elevato grado di precarietà idrogeologica.
E’ un organismo di diritto pubblico che opera secondo modelli gestionali propri degli enti privati. Ha una superficie di 3.113 chilometri quadrati: interessa tre regioni (Emilia Romagna, Lombardia, Toscana), cinque provincie (Reggio Emilia, Modena, Parma, Mantova, Massa Carrara) e sessantacinque comuni. Ha un comprensorio per il 57% in montagna e impiega oltre 200 persone.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.